Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ex Empire, bene potrebbe diventare casa della musica
«Dopo averlo tolto alla mafia bisogna ridarlo alla città»

Diversi attivisti si sono radunati all'ingresso della discoteca che fu sequestrata e poi confiscata a Nuccio Ieni, l'uomo ritenuto legato al clan Pillera. L'assessore comunale Michele Cristaldi: «Siamo in attesa di una risposta dell'Agenzia dei beni confiscati»

Redazione

«Questa struttura è stata tante cose nelle mani alla mafia, ora facciamo in modo di vedere cosa succede se a guidarlo è la cittadinanza». La proposta arriva dagli attivisti che questa mattina si sono dati appuntamento all'esterno dell'ex discoteca Empire, confiscata a Nuccio Ieni, uomo ritenuto legato al clan Pillera. Il bene, da ormai sette anni, fa parte del patrimonio gestito dall'Agenzia nazionale per i beni confiscati ma non è mai stato assegnato. «Vogliamo evitare che questa struttura come altre venga abbandonata e lasciata in mano ai vandali, per questo chiediamo attenzione sia alla prefettura che alle forze dell'ordine. Noi lanciamo la proposta di ArciGay e di tutte quelle associazioni che vorranno riunirsi - ha dichiarato Matteo Iannitti, attivista dei Siciliani Giovani - Terremo un'assemblea pubblica il 3 settembre da cui verrà fuori un progetto che presenteremo al Comune».

Le ipotesi in campo sono diverse: da struttura di appoggio al Pride a punto di riferimento per i giovani che vogliono fare musica. Quest'ultima possibilità sembra essere quella preferita dall'amministrazione comunale, che, in seguito alle dimissioni da sindaco di Salvo Pogliese, decadrà nel giro di un paio di settimane per lasciare il posto al commissario straordinario incaricato di traghettare la città verso il voto della prossima primavera. «Quello di farne una casa della musica comunale è una proposta che abbiamo avanzato all'Agenzia dei beni coniscati - ha spiegato l'assessore Michele Cristaldi -. Come ho detto ai ragazzi che si sono oggi riuniti, spero che nei prossimi giorni potremmo vederci e incontrarci per aprire il portone di questo immobile e soprattutto restituirlo alla collettività. La risposta dell'Agenzia potrebbe arrivare a stretto giro».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×