Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il Giarre di Benedetto Mancini è stato escluso dalla Serie D
La Lega dilettanti respinge ricorso presentato dalla società

Il motivo sta nella mancata produzione delle liberatorie per dieci tesserati. Adesso il club ionico avrebbe intenzione di rivolgersi al tribunale amministrativo. All'origine erano state contestate le spettanze pregresse relative alla scorsa stagione 

Dario Giuffrida

Non proprio inatteso ma comunque doloroso, per la piazza e per il calcio siciliano in generale. La scure della Lnd si è abbattuta sull'Asd Giarre 1946, da metà giugno nelle mani del discusso imprenditore Benedetto Mancini. Nel tardo pomeriggio odierno è arrivata la decisione della Lega Nazionale Dilettanti che ha escluso il club jonico dal campionato di Serie D 2022/2023, non accogliendo il ricorso inoltrato dalla società dopo la bocciatura della domanda d'iscrizione da parte della Co.Vi.So.D , che aveva bloccato l'iter a causa del disattendimento del punto relativo alle spettanze pregresse dei tesserati gialloblù per la stagione 2021/2022, che figuravano non onorate, nonostante le rassicurazioni precedenti dello stesso Mancini, poi smentite dai calciatori.

All'ente di controllo dei dilettanti non era rimasto che bocciare la richiesta, mentre il Giarre aveva subito messo mano al ricorso, da inoltrare al Consiglio di Lega, che avrebbe dovuto riportare a galla il club. Un'ultima spiaggia rivelatasi, però, illusoria per i tifosi giarresi, che hanno dovuto apprendere dell'esclusione dalla massima categoria dilettantistica della loro squadra. Il ricorso preparato non è stato accolto per la mancata produzione delle liberatorie di dieci tesserati e il mancato incasso, da parte degli stessi, dei bonfici bancari allegati dalla società a supporto dello stesso ricorso, disattendendo, ancora una volta, il famigerato “punto 9” del C.U. n. 63 del 10.06.2022.

Un esito amaro, che però potrebbe non rappresentare l'epilogo della vicenda, perché da Giarre è filtrata la volontà del club di inoltrare un secondo ricorso, stavolta al Tar, in quello che sembrerebbe un ennesimo, stucchevole, capitolo dell'avventura calcistica siciliana di Mancini, iniziata qualche mese fa con il tira e molla sulle sorti del titolo sportivo del Calcio Catania e proseguito poi con le vicissitudini giarresi delle ultime settimane

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×