Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Picanello, arrestato il boss Salvatore Piacenti
Detiene droga in uno stabile abbandonato

Il mafioso del clan etneo dei Ceusi è finito in manette per detenzione di sostanza stupefacente e di arma clandestina. Nel suo appartamento la polizia ha sequestrato una pistola calibro 38 con matricola abrasa e 5 grammi di cocaina. Altri 200 grammi insieme a 200 di marijuana sono stati trovati in un magazzino apparentemente in disuso che secondo gli investigatori era nella disponibilità dell'uomo

Redazione

È conosciuto come Turi U niuru, Salvatore Piacenti, classe 1957, della famiglia dei Piacenti del clan mafioso Ceusi, che agisce a Picanello come una vera e propria istituzione. Oggi il boss con precedenti per mafia, armi e droga, già sottoposto al 41 bis, è tornato in galera con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente e di arma clandestina.

La polizia ha compiuto una perquisizione in casa sua dopo averlo trovato nell'abitazione di un altro pregiudicato, Salvatore Riolo. Nascosti in un cassetto c'erano un revolver calibro 38 con matricola abrasa, una scatola di munizionamento e cinque grammi di cocaina. Nel corso dell'operazione in cui sono stati perquisiti diversi immobili siti in via Wrzì e via Acitrezza, tutti riconducibili a pregiudicati, sono state sequestrate anche diverse buste di cellophane contenenti 200 grammi di cocaina, 200 grammi di marijuana e tre bilance di precisione, trovate all'interno di uno stabile in evidente stato di abbandono, di fronte al quale era parcheggiata l'automobile di Piacenti. La porta d’ingresso chiusa con un grosso lucchetto ha destato i sospetti degli agenti, che hanno quindi perquisito l'immobile, che è risultato essere occupato abusivamente.

Il boss dei Ceusi, che è stato latitante e inserito nella lista dei 500 più pericolosi ricercati della criminalità organizzata negli anni '90, si trova adesso nella casa circondariale di Piazza Lanza.

[Foto di wintersixfour]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews