Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Eric Delerue, startupper francese in Sicilia
«Investo nel turismo nonostante le difficoltà»

Lo sviluppatore web francese da tredici anni in Sicilia ha realizzato un sito web che, grazie al principio di condivisione dei maggiori social network, fornisce una nuova idea di turismo. «Cittadini, comuni e turisti possono promuovere i beni culturali e naturali a loro vicini tramite video, fotografie e descrizioni», racconta l'informatico. Un sistema che, con il passaparola, permette di «conoscere luoghi nascosti e fuori dai tradizionali circuiti dei tour operator»

Cassandra Di Giacomo

«Bisogna correre il rischio di investire denaro ed energie nelle proprie idee perché al Sud c'è tanto da fare e ai meridionali non manca di certo la fantasia». A pronunciare queste parole è Eric Delerue, ideatore e sviluppatore del progetto Itineranda, francese di nascita e siciliano d'adozione da tredici anni. Lo startupper ha realizzato un sito web, ancora in versione beta ma presto disponibile anche su smartphone e tablet, che ha lo scopo di rilanciare il turismo fuori dai sui circuiti tradizionali, portando alla riscoperta e alla valorizzazione di luoghi italiani particolari e poco conosciuti. «Ci sono tantissimi pezzi di storia, alcuni dei quali distrutti, che valgono la pena di essere visitati - spiega Delerue - Anche se si tratta solo di paesaggi con alberi, scogli e mare di cui la Sicilia è estremamente ricca».

Il progetto Itineranda nasce a giugno scorso da una precedente idea avviata nel 2010 - globeskipper.net - in cui Delerue invitava gli abitanti a fare da guida a eventuali turisti giunti nella propria città. «I tour operator classici sono in crisi un po' dappertutto  - racconta l'ideatore - I loro problemi derivano dal fatto che, anche per quanto riguarda i viaggi, ormai si fa tutto su Internet e molti non si sono ancora adeguati. Io che ho lavorato in un'agenzia turistica per tre anni lo so bene».

Usare la piattaforma web di Delerue è semplice. Abitanti, turisti, associazioni di promozione culturale, operatori economici e amministrazioni comunali hanno la possibilità di consigliare su Itineranda un luogo attraverso un principio di condivisione simile a quello dei maggiori social network. Fotografie, video, brevi descrizioni e mappe di Google ma anche organizzazione di itinerari a seconda della prossimità geografica o degli interessi storici, archeologici, gastronomici o religiosi.

Con questi mezzi i nuovi attori della tipologia di turismo proposta da Delerue possono promuovere beni culturali e naturali a loro vicini. «Per il momento gli utenti attivi sul sito sono circa trecento, per lo più cittadini senza un particolare trend di età e piccoli Comuni», illustra lo startupper. «Tutto questo finora è stato possibile solo grazie al passaparola e alla pubblicità su Facebook - continua - Non ho ricevuto finanziamenti ma sto partecipando a molti incontri sulle startup e mi aspetto che il progetto possa decollare presto».

«In tanti mi hanno dato del pazzo quando ho deciso, dopo la laurea in informatica conseguita a Lille e un tirocinio nel Catanese, di rimanere in Sicilia, da dove in effetti la gente scappa - racconta Delerue - Ma ero rimasto affascinato dalla bellezza e dal finto caos di questa terra nonostante i gravi problemi del mercato nero del lavoro e, per restare in tema, della difficoltà di fare e vivere di turismo».

Piccoli problemi quotidiani, e non solo, imparati a sue spese durante il soggiorno a Catania. «Quando vivevo lì, viaggiare significava scegliere una meta e salire in macchina con gli amici - continua - perché i mezzi pubblici e i trasporti in generale erano molto carenti e in parte lo sono ancora, basti pensare alle ferrovie». Ma Delerue non si è rassegnato e oggi dice: «Non bisogna farsi frenare da questi vuoti ma mettersi lo stesso in discussione. Anche per questo mi aspetto che Itineranda aiuti la voglia di viaggiare della gente».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×