Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Cus Cus Catania, il basket in carrozzina
Esordio nella serie B, sconfitta col sorriso

Ieri la squadra etnea di basket ha giocato la sua prima partita nel campionato di pallacanestro per atleti diversamente abili. L'avversario di turno è stato il Lupiae Team che si è imposto al PalaArcidiacono. Ma c'è soddisfazione.«È emozionante vedere gli spalti pieni, tanta partecipazione accorata e tanta passione», spiega l'allenatrice Ilenia Bulla. Il progetto è condotto dal Centro Unità Spinale dell’ospedale Cannizzaro. Riprendiamo il post dal blog dedicato al basket catanese Tiri Liberi

Roberto Quartarone

Una festa: è questa l’unica parola che può essere accostata all’esordio del Cus Cus Catania basket in Serie B di pallacanestro in carrozzina. Il gruppo su due ruote allenato da Ilenia Bulla e spinto da Elide La Scala ha disputato ieri la prima partita della sua storia, perdendo contro il Lupiae Team, ma conquistando i 150 spettatori accorsi al PalaArcidiacono. Tutti soddisfatti: si gioca, ci si diverte, si cresce contro un’avversaria reduce dai play-off per la Serie A2. E Catania fa un passo avanti nella via per uscire dalla crisi del movimento.

«È emozionante vedere gli spalti pieni - mi spiega a fine partita la coach etnea -, tanta partecipazione accorata e tanta passione; mi ricorda quando giocavo in Serie A2. Mi ha riempito di gioia! È un bellissimo esordio». La partecipazione di oggi si vede solo in pochi campi (e quasi mai in città) ed è una rarità anche la presenza di tante autorità (nella foto della formazione si riconoscono il presidente del Centro Universitario Sportivo, Luca Di Mauro, che ha adottato la squadra, e varie autorità federali del basket).

Il progetto sociale condotto dal Centro Unità Spinale (l’altro Cus del nome della squadra) dell’ospedale Cannizzaro dà lustro all’intero movimento e dà anche una possibilità ai ragazzi diversamente abili che trovano riscatto nello sport e danno un messaggio positivo a chi è meno fortunato, sottolineando il vero valore del basket: mettere impegno e passione per superare i propri limiti.

[Vai al blog Tiri Liberi]

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×