Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, alla playa l'Euro winners cup 2014
«È la Champion's league del beach soccer»

Ventidue nazioni e venticinque squadre scenderanno in campo dal 3 all'8 giugno all'Arena beach soccer del lido Azzurro per sfidarsi nella competizione europea di calcio da spiaggia più importante. In occasione della quale sono attesi oltre cinquecento atleti e ventimila spettatori. Ma Giuseppe Bosco, presidente della squadra ospitante nonché organizzatore della manifestazione annuncia: «L'anno prossimo speriamo di portare le nazionali»

Luisa Santangelo

Per la Domusbet Catania beach soccer il sorteggio non è stato così crudele: per passare il turno dovrà sfidare la spagnola Aluminios Sotelo e la lettone Kreiss. La data delle sfide si saprà nei prossimi giorni, quando sarà formulato il calendario dell'Euro winners cup 2014, che si terrà dal 3 all'8 giugno a Catania, all'Arena beach stadium del lido Azzurro di viale Kennedy. Nella prima settimana del mese prossimo, la playa etnea accoglierà 25 squadre di 22 nazioni, per un totale che supera i 500 atleti. «È la manifestazione atletica più grossa che si sia tenuta in città negli ultimi anni, seconda solo ai mondiali di scherma del 2011», afferma Nello Russo che, oltre a essere il presidente delle pluripremiate pallanuotiste della Orizzonte Catania, è anche il presidente del consorzio di società sportive Catania al vertice, sostenitore dell'evento.

Quattro gruppi di quattro squadre e tre gruppi di tre, ciascuno dei quali composto dai migliori team dei rispettivi campionati. «È un po' la Champion's league del beach soccer – spiega Gabino Renales, vice presidente della Beach soccer world wide – Non si chiama così solo per una questione di diritti, per la verità», sorride. «Quella italiana è stata una delle prime federazioni calcistiche al mondo ad accogliere questa disciplina, che è nata in Brasile nel 1992 e che dal 2005, grazie a una convenzione con la Fifa, ha ottenuto tutti i riconoscimenti di ufficialità del caso». I paesi a praticare il calcio da spiaggia sono 130 in tutto il mondo, ma sono i numeri delle società europee a farla da padrone. Tanto da decidere, due anni fa, di istituire l'Euro winners cup.

«Lavoriamo per organizzarla qui da quando è finito lo scorso campionato», racconta Giuseppe Bosco, presidente della Domusbet Catania beach soccer. Con le due vittorie di Coppa Italia (2004 e 2005), le tre supercoppe (2006, 2007 e 2009) e lo scudetto (2008), la squadra etnea è la più premiata del Sud Italia. «Ci sono quaranta persone che lavorano con me, stiamo piano piano diventando una garanzia di affidabilità a livello internazionale e l'anno prossimo speriamo di riuscire a portare a Catania le nazionali», annuncia Bosco. E gli fa eco Orazio Arancio, vice presidente regionale del Coni: «Una manifestazione come questa mette sotto la lente d'ingrandimento lo sport siciliano in maniera positiva». In un momento, poi, in cui di calcio si parla tanto e si parla male: tra la retrocessione in serie B del Catania Calcio e il titolo di «tifo più pericoloso di Sicilia» che s'è guadagnata la Curva nord del Massimino. «Il calcio come disciplina sportiva è stupendo – ammette Arancio – Solo che tutto quello che gli ruota attorno è uscito dai limiti dello sport ed è diventato altro». Però è di sport – e non di tutto il resto – che «i nostri ragazzi hanno bisogno, perché insegna il rispetto delle regole».

E ai classici valori della sportività si aggiungono le speranze dell'indotto turistico: l'Arena beach stadium può ospitare duemila spettatori e nel corso dell'evento – al quale parteciperanno anche una squadre dalla Russia e dall'Ucraina – ne sono previsti almeno ventimila.

Leggi i risultati del sorteggio:

[caption id="attachment_117115" align="alignleft" width="300"] Guarda il cartellone[/caption]

GIRONE A: Domusbet Catania Bs – ITA, Aluminios Sotelo – ESP, Kreiss – LTV

GIRONE B: BSC Kristall – RUS, SC Braga – PORT, AO Kefallinia – GRE, SK Augurenemat EST

GIRONE C: Artur Music – UKR, Beach soccer Egmond – NED, Falfala Kfar Qassem – ISR

GIRONE E: Sable Dancers – SUI, CS Djoker – MDA, BS Bohemians 1905 – CZE, Portsmounth Bs Club – ENG

GIRONE F: Milano Bs – ITA, Grembach Lodz – POL, MFC Spartak 2012 – BUL, Marseille Beach Team – FRA

GIRONE G: BSC Lokomotiv – RUS, Goldwin Plus – HUN, Terracina Bs – ITA, Rostocker Robben – GER

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×