Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Beach spot, l'app di un giovane marsalese
Per trovare e scegliere la spiaggia più vicina

Riccardo D'Antoni, 25 anni, dopo una laurea in Economia alla Bocconi ha scoperto la passione per le applicazioni per smartphone. Così ha creato uno strumento per aiutare il turista a individuare la spiaggia più bella nei suoi dintorni e organizzare un viaggio. Attraverso mappe, foto, commenti e anche il meteo. A settembre, il ragazzo volerà a Londra: «In Italia le possibilità ci sono, ma solo grazie a pochi imprenditori coraggiosi. All'estero c'è più spazio», racconta

Claudia Campese

«Durante una gita a Corfù, non sapendo in quale spiaggia andare, le abbiamo girate tutte. Per trovare la più bella all'ultimo giorno. Così ho pensato di facilitare la vita al turista che si trova a cercare i posti intorno a sé e magari vorrebbe scegliere prima di muoversi». È l'idea di Beach spot, l'applicazione - al momento solo per iPhone - pensata per le vacanze da Riccardo D'Antoni, giovane siciliano. Rilasciata da pochi giorni, in 24 ore e con il solo passaparola è già stata scaricata da più di 500 utenti.

Riccardo D'Antoni, 25 anni, di Marsala, è un programmatore per caso e per passione. Dopo una laurea in Economia alla Bocconi e un lavoro nell'ufficio marketing della nota start-up Beintoo, ha scoperto la passione per il mondo delle applicazioni per smartphone. E così ha cominciato a studiare, passando anche per una laurea specialistica in computing a Manchester. «A settembre conto di trasferirmi a Londra dove ho già qualche contatto - racconta - In Italia le possibilità ci sono, ma solo grazie a pochi imprenditori coraggiosi. Soprattutto trovo che qui il lavoro dello sviluppatore non venga valutato come dovrebbe, mentre all'estero c'è più spazio per sperimentare e lavorare a progetti innovativi».

Durante un anno sabbatico, Riccardo D'Antoni ripesca «una vecchia idea in cui avevo sempre creduto e con cui volevo mettermi in gioco». Così nasce Beach spot. L'app prevede tre tipi di ricerca delle spiagge: le più vicine all'utente, per regione e località o ancora tramite una mappa. Per orientarsi tra i risultati migliori basterà guardare il numero di stelline - da una a cinque in base alle immagini e ai servizi presenti - attribuite dall'ideatore a ciascuna spiaggia ma anche la presenza dell'eventuale bandiera blu di Legambiente. Per ogni scheda è poi possibile visionare le foto, i commenti di chi ci è già stato e il meteo. Per evitare brutte scoperte climatiche magari dopo un lungo viaggio.

Per raggiungere la spiaggia scelta si può utilizzare la navigazione semplice integrata nell'app o le proprie mappe di Google ed Apple. «Nelle prossime settimane conto di inserire altri strumenti - anticipa Riccardo D'Antoni - Come la possibilità di condividere le foto e visualizzare tutte quelle più recenti degli altri utenti, in stile Facebook». Se poi, una volta stesi in spiaggia, si volesse cercare un ristorante o una pizzeria nei dintorni, basta affidarsi al servizio around me che utilizza la ricerca di Apple.

Uno strumento aggiuntivo che potrebbe diventare anche un modello di business per l'app gratuita. «C'è solo poca pubblicità, non invasiva - spiega l'ideatore - Ma un domani si potrebbe offrire un servizio premium a lidi, ristoranti o bar della zona che potrebbero pagare per essere associati in non più di quattro o cinque a una spiaggia per un'intera stagione». Ultimo progetto futuro è la versione per Android, in arrivo forse la prossima estate.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews