Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Chiude la pagina Facebook Inciviltà a Catania
«Non rischio per un prediciottesimo»

Dopo nove mesi di segnalazioni, con foto di auto in doppia fila, rifiuti, buche nelle strade e persino corse clandestine di cavalli, il frequentatissimo gruppo chiuderà definitivamente nei prossimi giorni. «Il motivo è un bavaglio tecnico giudiziario: siamo responsabili dei commenti in pagina, ed è materialmente impossibile moderare 16 mila utenti», spiega l'amministratore. Che nei giorni scorsi ha ricevuto dei messaggi di minaccia, che tuttavia non sarebbero tra le motivazioni della scelta

Leandro Perrotta

Per nove mesi la pagina Facebook Inciviltà a Catania ha pubblicato foto e immagini dell'ordinaria giungla urbana etnea. Buche nelle strade, rifiuti, fontane distrutte, auto in sosta selvaggia e persino corse di cavalli clandestine. Post per i quali, nei giorni scorsi, sono arrivate anche minacce da un utente, puntualmente pubblicate - nascondendo il nome dell'autore - nella visitatissimo gruppo, che conta oltre 16mila like. Oggi, con un ultimo post, gli amministratori hanno a sorpresa comunicato la fine dell'esperienza.

[caption id="attachment_127401" align="alignright" width="300"] Il testo delle minacce ricevute dagli amministratori, pubblicati sulla pagina Facebook[/caption]

«La pagina chiude. Questa misera pagina Facebook, come molte storie d'amore, è nata per gioco ed è diventata qualcosa di più. No, non c'entrano le minacce e nessun mammoriano a cavallo si è appostato sotto casa mia. Il problema è legale, un bavaglio tecnico giudiziario», afferma un anonimo amministratore. La motivazione sarebbe legata alla moderazione dei commenti. «Dopo un consulto con dei legali di fiducia, pare che l'amministratore di una pagina sia responsabile dei commenti degli utenti. Credo sia materialmente impossibile moderare 9 mesi di post e 16.000 utenti che commentano 24ore al giorno: o sei Golia e hai alle spalle una testata giornalistica pronta a tutelarti, oppure sei il piccolo Davide esposto a rischi penali e conseguenti risarcimenti. Sarebbe il colmo finire sotto processo per un prediciottesimo», spiega il post.

Nell'ultima parte, l'amministratore non lascia speranza per una eventuale prosecuzione dell'attività, richiesta anche in alcuni commenti al post. «Ma non puoi cedere la pagina?», chiede qualuno. «Grazie a tutti per il supporto, le segnalazioni, i complimenti e la vicinanza dimostrata in questi mesi. I commenti verranno chiusi domani e la pagina bloccata/chiusa prossimamente», conclude.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×