Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Niscemi, danneggiato il presidio No Muos
«È un chiaro messaggio intimidatorio»

La piccola costruzione che sorge a ridosso della base statunitense, dov'è in allestimento l'impianto satellitare, è stata presa di mira ieri da ignoti che hanno distrutto mobili e suppellettili. Gli attivisti collegano l'accaduto al clima di tensione che si sta creando in attesa della manifestazione di sabato 9. Guarda le foto

Redazione

Nel pomeriggio di ieri, a una settimana dalla manifestazione indetta dal comitato locale, il presidio permanente No Muos all'interno della sughereta di Niscemi è stato gravemente danneggiato. La piccola struttura che sorge a ridosso della base militare statunitense dove è in costruzione l'impianto satellitare è stata presa d'assalto da ignoti che hanno distrutto suppellettili e mobili. Già da mercoledì inizierà il campeggio organizzato in preparazione dell'evento di sabato prossimo ed è partita la corsa al ripristino del presidio in tempo per accogliere i partecipanti.

Sulla manifestazione del 9 pesa anche la misura imposta dalla procura di Gela che ha inviato a 29 attivisti, provenienti da tutta la Sicilia e da alcune città del Nord, il divieto di dimora nel Comune nisseno. E i membri del comitato No Muos definiscono quanto accaduto ieri «un chiaro messaggio intimidatorio verso il movimento», collegando questo ai fogli di via e alle modifiche imposte al percorso del corteo. E anche alla mancanza di riscontri dalle forze dell'ordine: «Stranamente l’atto distruttivo del presidio permanente si è svolto senza che le numerose telecamere e gli altri strumenti di intercettazione ambientale, abbondantemente disseminati dalle forze di polizia attorno alla struttura resistente, abbiano notato nulla», attaccano gli attivisti .

La settimana di manifestazioni rimane confermata nel suo calendario. «Al movimento No Muos il dovere di rispondere adeguatamente, di continuare la battaglia, di organizzare al meglio il campeggio di lotta dal 6 al 12 agosto e la manifestazione di giorno 9», spiegano in un comunicato. «Ogni atto repressivo, ogni provocazione, ogni intimidazione ci conferma di essere nel giusto e ci rafforza nella convinzione di portare sino in fondo questa lotta, fino allo smantellamento del Muos e della base Nrtf, per una Sicilia senza basi di morte, per un mondo senza guerra».

 

[Foto di No Muos su Facebook]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews