Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Niscemi, in 40 entrano nella base Usa
Scesi dalle antenne tutti i manifestanti

È terminata la scorsa notte la protesta che ha portato sette attivisti sui tralicci all'interno della struttura militare statunitense. I primi cinque erano scesi sabato, al termine della manifestazione nazionale. Gli ultimi due hanno lasciato le amache costruite a diversi metri di altezza, raggiungendo il gruppetto che li ha scortati fuori

Redazione

La scorsa notte una quarantina di attivisti No Muos ha scavalcato la recinzione della base militare statunitense a Niscemi  e raggiunto gli ultimi due dimostranti che da venerdì si trovavano sulle antenne radio all'interno della struttura. I manifestanti - tutti incappucciati - hanno recuperato i due compagni e sono rientrati nuovamente al presidio permanente nel quale è in corso il campeggio organizzato in occasione della manifestazione svoltasi sabato pomeriggio.

La recinzione era già stata violata nel corso del corteo, il quarto appuntamento a livello nazionale. I partecipanti si sono radunati in assemblea per alcune ore proprio sotto le antenne radio e i primi cinque occupanti sono scesi, abbandonando le amache piazzate a diversi metri di altezza e mischiandosi alla folla. Stanotte anche gli ultimi attivisti hanno utilizzato lo stesso metodo, terminando così la forma di protesta contro l'impianto satellitare in costruzione nella base militare.

 

[Foto di Coordinamento No Muos su Facebook]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews