Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Via D'Annunzio, traffico nel palazzo-rotonda
Grasso: «Criticità anche al tondo Gioeni»

Caos e new jersey danneggiati, «sintomo che le persone percorrono ancora la strada in controsenso». Questa l'opinione del vice presidente della municipalità Borgo-Sanzio, Orazio Grasso. Secondo il quale con l'apertura a giorni delle scuole Carducci e Alighieri, il traffico nella rotonda ricavata attorno a un isolato tra le Corso delle Province via D'Annunzio e via Orlando potrebbe anche peggiorare Guarda le foto

Redazione

«Il vero banco di prova per il piano per il traffico sarà l'apertura egli istituti Carducci e Alighieri. Oggi ha retto, ma con alcune criticità». Così, nel primo giorno di apertura delle scuole in Sicilia, il vice presidente della terza municipalità Orazio Grasso interviene riguardo ai due nodi viari nel quartiere Borgo-Sanzio: il tondo Gioeni e la rotonda realizzata attorno a un palazzo tra il corso delle Province la via Gabriele D'Annunzio e la via Vittorio Emanuele Orlando. Alla quale i cittadini non sembrano ancora essersi abituati.

«In queste due aree - spiega Grasso - ci sono ancora tanti punti interrogativi che hanno portato ad evidenti rallentamenti già dalla tarda mattinata. A questo bisogna aggiungere la protesta dei dipendenti del consorzio di bonifica che hanno bloccato quella parte di via Gabriele D’Annunzio nei pressi di Largo Pascoli», spiega il consigliere. Che lancia l'allarme in occasione della riapertura, nei prossimi giorni, dei due importanti istituti scolastici. «“Carducci” e la “Aligheri” sono due scuole che ogni giorno accoglieranno migliaia di persone tra docenti, personale e studenti. Il rischio è che - continua Grasso - tra precedenze non date e segnaletica da potenziare, la viabilità vada letteralmente tilt».

Via Gabriele D'Annunzio

Via Gabriele D'Annunzio

Il consigliere Orazio Graso

Corso delle Provincie

Preoccupato anche «per l'incolumità dei pedoni», il consigliere segnala la presenza «di new jersey danneggiati, nei pressi di via Vittorio Emanuele Orlando. Sono segnali evidenti che qui ancora si verificano molti incidenti e che tanti automobilisti ancora imboccano le corsie in controsenso», spiega Grasso. Che cita, in conclusione, «il pronto intervento degli agenti della polizia municipale che ha finora scongiurato conseguenze ben peggiori».

[Foto di Orazio Grasso]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×