Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Casablanca, storie dalle città di frontiera

Un mensile nuovo, colorato e coraggioso. Lo si trova in edicola o in giro. Tra i servizi del numero zero quello su Sonia Alfano, figlia del giornalista Beppe ucciso dalla mafia, e quello su “chi comanda ora”- Telejato, il telegiornale contro la mafia 'che non fa sconti a nessuno' di Sara Frisina

Rocco Rossitto

Casablanca è in edicola a 1 euro. Dall’undici maggio a Catania e provincia. E' diffuso in maniera “militante” (come si diceva una volta) anche in altre città della Sicilia e del “continente”. E’ un mensile fatto con mezzi poveri ma con tanta voglia, passione e impegno civile. Pur essendo “nuovo” ha una storia alle sue spalle, che parte dall’esperienza de "I Siciliani" per continuare ne "I Siciliani Giovani", nell’ "Avvenimenti" della prima ora, in quell’esperienza “studentesca” e straordinaria dell’"Alba". In più c'è il gruppo di giovani che nel frattempo, per vie traverse, in maniera spigolosa, coraggiosa, sono venuti in contatto con chi aveva animato quelle esperienze editoriali.

Ed ecco il numero zero in edicola. Titolo: Le Siciliane. La Storia di Sonia Alfano figlia del giornalista Beppe, ammazzato dalla mafia a Barcellona Pozzo di Gotto. Lei, Sonia, è diventata “scomoda” e sono iniziate le intimidazioni. Lei è una delle siciliane. L’altra è Rita. “Curriti curriti! Curriti cu Rita” si legge in copertina. Poi c’è “l’inchiesta pesante”, e si parla di Mafia e dei boss che comandano ora a Catania.

Le pagine sono 40 a colori, formato rivista. Per questo numero zero gli editoriali li hanno scritti Giancarlo Caselli (“E dopo Provenzano? Avanti, e stavolta fino in fondo”), Nando Dalla Chiesa (“Matrimoni per Amore, Matrimoni per Forza”) e Umberto Santino (“Ben-Partita Casablanca”). Tra le “storie” c’è quella sull’avvocato Francesco Messineo e la sua battaglia “al servizio dello Stato e non del potere”, quella su Don Totò “Vasa-Vasa” e le sue “quattro bugie”, quella che “il treno del Sole torna indietro e stavolta si chiama Rita Express”.

Poi c’è un servizio sulle “chiese” e la “mafia”, e quello sugli “Altri Sud” del mondo: “El caos como metafora y modelo sociale”. A Santo Domingo e Rio De Janeiro muoversi è un’avventura. E ci sono, però. anche tante altre “storie”. Chiusura dedicata ai ragazzi palermitani, Addiopizzo e Pizzino.

Casablanca non vuole essere un giornale catanese. Lo si fa a Catania, ma già stanno nascendo delle piccole redazioni. C’è stata una riunione a Roma e da Siena sono state richieste delle copie. A Bologna sono già in movimento. La redazione (via Caronda 412, a Catania) è aperta. Per collaborare e dare una mano bisogna solo farsi avanti. “A che serve vivere se non c’è il coraggio di lottare?” (G.Fava)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.