Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Misterbianco, furti di rame al cantiere Fce
Quattro tonnellate di cavi su un furgone

Stava effettuando un normale controllo lungo la statale 121, quando una pattuglia di carabinieri della tenenza di Misterbianco hanno intercettato un furgone Fiat guidato dal pregiudicato Salvatore Luvarà. Il metallo, dal valore di circa 50mila euro, era stato rubato da un vicino cantiere della Ferrovia circum-etnea

Redazione

La scorsa notte una pattuglia di carabinieri della tenenza Misterbianco, durante un posto di controllo lungo la strada statale 121, ha fermato un autocarro Fiat 45b condotto dal pregiudicato catanese Salvatore Luvarà, di 48 anni.

Salvatore Luvarà

I militari, ispezionando il mezzo, hanno rinvenuto il carico equivalente a quasi 4 tonnellate di rame del tipo utilizzato nei cavi elettrici destinati all’alta tensione. Un rapido approfondimento investigativo ha permesso di stabilire che il fermato, insieme ad altri complici, in corso di identificazione, aveva rubato il metallo dal cantiere della Ferrovia circum-etnea, dove la ditta appaltatrice dei lavori, la Consorzio Infrastrutture di Vicenza, sta realizzando una galleria sul tratto Biancavilla-Adrano.

Nel corso di una perquisizione veicolare e domiciliare successiva al fermo, i Carabinieri hanno anche rinvenuto e sequestrato, oltre all’autocarro, diversi attrezzi dedicati al taglio della cavetteria elettrica industriale. La refurtiva, del valore di oltre 50mila euro, è stata restituita alla ditta esecutrice dei lavori mentre l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×