Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pedara, anziano rapinato di notte nella sua villa
Arrestata una donna. Si indaga su episodi simili

Ci sono voluti tre giorni alla vittima 76enne per trovare il coraggio di denunciare. Dalla sua precisa descrizione i carabinieri sono riusciti a identificare una donna. Ancora ricercati altri tre componenti della banda

Redazione

Una nottata da incubo per un anziano di Pedara, derubato nella propria villetta da tre uomini e una donna. Quest'ultima, grazie alla minuziosa descrizione della vittima, è stata identificata e arrestata.

Ci sono voluti tre giorni al malcapitato 76enne per trovare il coraggio di denunciare l'accaduto. Nella notte del 6 marzo, intorno all'una, ha sentito suonare il campanello della sua abitazione nel paesino etneo. Ingenuamente vedendo una donna ha aperto la porta, ma dentro la villetta si sono precipitati altri due uomini. Il gruppo ha immobilizzato l'anziano, tappandogli la bocca. Quindi i tre hanno portato via un centinaio di euro, un televisore e tutti i generi alimentari conservati nella dispensa. 

Ad attenderli fuori, a bordo di una Fiat 500 di colore bianco, c'era un quarto componente della banda. Un vicino di casa ha fatto in tempo a vedere l'auto mentre si dava alla fuga, facendo perdere le proprie tracce.

Solo due giorni fa la vittima si è presentata ai carabinieri per raccontare quanto successo. L'uomo ha fornito una descrizione precisa dei tratti somatici della donna. E, quando i militari dell'Arma gli hanno mostrato una serie di foto segnaletiche di donne con precedenti per reati contro il patrimonio, ha identificato quella che la notte del 6 marzo ha guidato l'irruzione nella sua villetta. Si tratta di Maria Puglia, 42 anni di Biancavilla.

I carabinieri l'hanno arrestata nella sua abitazione. E' stata rinchiusa nel carcere catanese di Piazza Lanza. Ancora ricercati i complici, mentre gli investigatori stanno verificando altri episodi simili verificatisi in Provincia di Catania.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×