Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sicilia e Islam, binomio antico ma spesso frainteso
A Catania l'unico bene testimone del periodo arabo

Medinah el-Fil, città dell'elefante. Il capoluogo etneo era forse chiamato così. Di quell'epoca di tolleranza e convivenza tra culture resta soprattutto la Cappella Bonajuto, unica testimonianza sull'isola certamente presente e utilizzata nel periodo islamico. Uno spirito che rivive nella più grande moschea del Mezzogiorno. Guarda le foto

Iorga Prato

Foto di: Iorga Prato

Foto di: Iorga Prato

La Sicilia e l'Islam, un binomio antico quanto mai frainteso. Fa anche comodo tirarlo fuori ogni tanto, per il vezzo tutto nostrano di millantare chissà cosa. Così si finisce per citare la Sicilia araba per decantare la ricchezza dei giardini, le arance, le saje, la poesia. Ma quando l'Islam è un mostro che tortura e violenta, così come i media ci hanno costretto a credere, allora siamo pronti a negare qualsiasi legame con la Sicilia. Un piegarsi alla convenienza che, pur essendo offensivo nei confronti della sicilianità, facciamo fatica a toglierci di dosso. Anche per via di una certa ignoranza sul tema che impedisce ai siciliani di vedere questo binomio nella sua corretta prospettiva, dovremo ammettere. Ad iniziare dalla definizione di Sicilia araba. Un errore che nessuno ha mai avuto l'accortezza di correggere. Eppure Michele Amari tentò di insegnarcelo: Storia dei Musulmani di Sicilia, scriveva a metà Ottocento. Un altro errore che trasciniamo da tempo immemore è associare al periodo di occupazione islamica della Sicilia la sola città di Palermo, peggio ancora nella sua veste normanna: i monumenti indicati come musulmani sono in realtà chiese e palazzi cristiani, tutti realizzati dopo l'istituzione del Regno di Sicilia, a circa 70 anni di distanza dalla conquista cristiana. E invece nella più insospettabile delle città appaiono taluni riferimenti relativi all'età islamica, degni di notevole interesse e costituiscono talvolta importanti primati. Catania, sede dell'iqlim di Ibn Al-Maklati, nel 1040 costituì uno dei maggiori potentati durante la cosiddetta Guerra dei Qa'id e questo non rimase senza lasciare tracce. Qui, come spesso accadde, sorse la cittadella del qa'id a ridosso del porto. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×