Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Renato Panvino, guida silenziosa della Dia etnea
«Cosa nostra ha preso delle sberle pesanti»

Riservato ma attento ai suoi uomini, di rado si concede ai giornalisti. Stavolta ha accettato di tracciare un bilancio del suo primo anno di attività antimafia in città e un'analisi del fenomeno che MeridioNews vi propone nella giornata della memoria e dell'impegno per ricordare le vittime innocenti delle mafie

Dario De Luca

Renato Panvino è un servitore dello Stato silenzioso. Alle telecamere e ai microfoni, il capo centro della Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania preferisce i risultati delle indagini. Obiettivi, tiene a precisare con orgoglio, che sono «frutto di un lavoro di squadra». Per i suoi uomini ha sempre un pensiero: «Quando fanno il compleanno, lascio un bigliettino d'auguri sulle loro scrivanie». Reggino, figlio di un poliziotto di origine siciliane, per anni ha dato la caccia ai più pericolosi latitanti della 'ndrangheta. Boss sanguinari tra cui spiccano gli autori della strage di ferragosto a Duisburg in Germania. Nei suoi racconti c'è un sentimento di profondo rispetto per le istituzioni. Nell'agosto del 2008, quando insieme ai suoi uomini mette le manette ai polsi di Antonio Pelle, rifiuta la stretta di mano che il capo della 'ndrangheta di San Luca gli offre per complimentarsi. Ad accompagnare Panvino nei suoi traslochi di lavoro c'è sempre una foto a cui tiene particolarmente, quella con Natuzza Evolo. Una mistica calabrese, morta nel 2009 in un paesino vicino Mileto, per la quale è stata recentemente aperta la pratica di canonizzazione. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews