Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Biancavilla, prete-spazzino dopo il sabato sera
«Succede ogni fine settimana, servono le multe»

È l'appello dell'associazione e movimento politico Symmachia, che ha diffuso sui social network un reportage fotografico di piazza Roma invasa da bottiglie, lattine e cartacce. Tra gli scatti, anche quella di dopo Pino Salerno impegnato a ripulire la scalinata della basilica. Guarda le foto 

Redazione

Dopo il flashmob in canotto per protestare contro le strade-piscina di Adrano, stavolta tocca al prete-netturbino a Biancavilla. È uno degli scatti dell'associazione e movimento politico Symmachia che ha diffuso un set di foto sui social network con un unico protagonista: l'immondizia. «Il cuore della città di Biancavilla invaso dai rifiuti», spiegano dall'associazione, riferendosi al volto di piazza Roma dopo la movida del sabato sera.

Nella piazza del Comune del Catanese si trova anche la basilica collegiata Maria Santissima dell'Elemosina, il cui sagrato domenica mattina era occupato da bottiglie di birra, lattine e cartacce. Tanto da spingere il parroco don Pino Salerno a raccogliere da sé i rifiuti. «Probabilmente, si è verificato qualche problema al servizio di raccolta che, di fatto, non ha funzionato, vista la grande quantità di diversi sacchi di spazzatura lasciati in piazza - commentano dall'associazione - Ma il problema rimane e si ripropone soprattutto ogni fine settimana».

«Il parroco che si è trasformato in operatore ecologico è l'immagine eloquente del grado di inciviltà di alcuni», commentano Vincenzo Ventura e Calogero Rapisarda di Symmachia. Che denunciano, oltre all'inquinamento ambientale, anche «lo sfregio dei monumenti artistici della città». L'associazione chiede quindi «una pianificazione immediata di interventi, attraverso un'azione sinergica con i gestori delle attività commerciali, maggiori controlli e vere sanzioni».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×