Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Archinué, venti anni di musica e due nuovi progetti 
«Le cover band limitano la creatività dei nostri talenti»

Il gruppo siciliano ha lanciato a maggio Tutto l'oro del mondo, a cui è seguito il nuovo disco. Dall'incontro con la compagnia Teatro Siderurgico di Misterbianco è nata invece l'idea di abbinare la musica alla prosa. Parla il frontman Francesco Sciacca: «I nostri testi e le nostre musiche sono sempre state teatrali»

Chiara Chines

Foto di: Pagina Facebook di Francesco Archinuè

Foto di: Pagina Facebook di Francesco Archinuè

Venti anni tra parole, emozioni e accordi di un gruppo che ha collezionato successi e collaborazioni prestigiose. Dalla vittoria a Sanremo al duetto con Nino Frassica. «Archinué è un uomo che ha scritto e continua a scrivere e di altri che hanno creduto e continuano a credere in questo progetto, promuovendolo, spronandolo a raccontare sempre di più». A parlare a MeridioNews della storia della band siciliana è il frontman Francesco Sciacca. Nel futuro, c'è in programma uno spettacolo «in cui musica e teatro convergono in uno show nuovo, poliedrico, sorprendente». Una conseguenza naturale, spiega «visto che i testi e le nostre musiche sono teatrali, si prestano a essere messe in scena, raccontano delle storie, incontri, amori, delusioni, episodi che abbiamo vissuto e dai quali abbiamo poi estratto una canzone».

Dall’incontro con la compagnia Teatro Siderurgico di Misterbianco invece, «è nata l’idea di anticipare, intramezzare o concludere i nostri brani con dei pezzi di prosa» racconta la voce della band. I brani recitati «talvolta sono degli scarti della stessa canzone, che facciamo interpretare a degli attori». Altre volte sono invece «degli scritti come il Don Chisciotte di Cervantes o delle opere di Sciascia o di altri autori dalle quali le nostre canzoni hanno preso spunto». Lo spettacolo che ne viene fuori «non è un musical ma uno qualcosa di nuovo, diverso, che ci dà la possibilità di interpretare i nostri brani più famosi ma anche quelli più di nicchia, e di esibirci col gruppo al completo», che è formato da Marco e Davide Santonocito, Giuseppe Roccella, Daniele Bellomia, Ivan Cammarata, Sergio Casabianca, Luccio Nicolosi e Salvo Sapienza.

Il teatro non è l’unica cosa che bolle in pentola, «a maggio è uscito il nostro ultimo album», ricorda Sciacca. L'arrivo nei negozi è stato anticipato lo scorso agosto dal disco Tutto l’oro del mondo, contenente due inediti, il brano omonimo e la ballata Semmai Sarà. «È un disco particolare, pieno di sorprese». Tanti i concerti in programma in cui potere ascoltare i brani.  

Gli Archinué sono sotto i riflettori dal 1991, in questi due decenni hanno vissuto ma anche osservato l'evoluzione dello scenario musicale: «pure al Sud stanno prendendo piede le cover band». Tendenza, spiega l'artista siciliano «che da una parte dà la possibilità a molti giovani di esibirsi ma dall’altra limita la creatività, ed è un peccato – continua -. Qui dalle nostre parti ci sono tanti bravi musicisti e vederli esibirsi solo con di brani scritti e interpretati da artisti famosi mi lascia perplesso». Secondo il leader degli Archinué «i locali fanno esibire band che “portano gente”, ed è più facile avere un seguito quando si fa musica già nota. Non posso biasimarli visti i tempi di crisi, ma il pubblico andrebbe più educato che assecondato».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×