Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Combine Catania, slogan di protesta alla stazione
Oggi pomeriggio corteo dei tifosi contro Pulvirenti

«Il Catania ai catanesi». È il grido che accomuna i tifosi della formazione rossazzurra, che si riuniranno alle 17.45 in piazza Roma. Per sfilare, dopo essere passati per via Etnea, fino a piazza Università. Una manifestazione annunciata come quella dell'«orgoglio». E preceduta dallo striscione in piazza dei Martiri

Luisa Santangelo

«Il treno dei milioni... Ultima fermata questura, in via Manzoni». Più eloquente non poteva essere lo striscione che, nella notte tra il 24 e il 25 giugno, è stato attaccato nei pressi di piazza Martiri della libertà. Il riferimento è allo scandalo che coinvolge, in questi giorni, il Catania Calcio e i suoi vertici. Il patron Antonino Pulvirenti, l'amministratore delegato Pablo Cosentino e l'ex direttore sportivo Daniele Delli Carri sono stati arrestati con l'accusa di truffa e frode sportiva. Perché sarebbero stati al centro di una compravendita di partite che sarebbero servite alla formazione etnea per evitare la retrocessione dalla serie B. Si tratta dell'operazione I treni del gol, che ha sconvolto gli equilibri di Torre del grifo. E definitivamente rotto il già provato rapporto della tifoseria organizzata con la proprietà del club. Tanto che per oggi pomeriggio è stato organizzato un corteo di protesta - definito il «corteo dell'orgoglio catanese» - che partirà da piazza Roma per arrivare in piazza Università.

Una manifestazione pubblica per le vie del centro - l'appuntamento è alle 17.45 - per «difendere [...] uniti e compatti» la storia della città. O meglio, quella della squadra rossazzurra. Del resto, erano stati proprio i tifosi della curva Nord ad annunciare che la protesta avrebbe superato le soglie di piazza Dante, dove nei giorni scorsi si è tenuta una riunione con centinaia di partecipanti. «Il Catania è dei catanesi», era stata l'affermazione più quotata. Adesso a scendere in campo per «la grande tradizione calcistica della città» è anche il sindaco Enzo Bianco. Che ha annunciato, ieri, che verificherà «la possibilità che anche una parte del mondo imprenditoriale catanese e siciliano possa essere disponibile a impegnarsi per il futuro del calcio a Catania».

Ma l'avvenire della società è ancora tutto da scrivere. Con la scadenza del mandato di Pablo Cosentino fissata per il prossimo 30 giugno e la nomina, da fare in tutta fretta, di nuovi membri del consiglio di amministrazione e di un nuovo presidente. Tra i rumor, uno dei più forti è quello secondo il quale il nuovo vertice sarebbe Santi Pulvirenti, figlio di Antonino. «Non è il nostro presidente», scrivono i leader dei tifosi sulla pagina Facebook Quando saremo tutti nella Nord«Di male in peggio», risponde qualcuno. «Azionariato cittadino subito. Il Catania ai catanesi», invoca qualcun altro. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews