Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ciro Capuano difende il Catania e si rilancia
«Mettiamoci una pietra sopra e ripartiamo»

L'ex capitano esprime gratitudine verso i dirigenti che «stanno facendo di tutto per salvare il club». Sulla possibile vendita: «Sì a progetti ambiziosi, no a chiacchiere». Riguardo al suo futuro: «Il mio contratto è scaduto ma vorrei dare una mano in questo momento difficile»

Marco Di Mauro

«Su Pulvirenti e sulle cinque partite che ha ammesso di avere comprato preferisco non commentare, aspetto che a parlare siano le sentenze». Ciro Capuano, terzino sinistro, prossimo ai trentaquattro anni, è stato un calciatore del Catania per sette stagioni. Compresa l'ultima, che la Procura di Catania ha messo al centro dell'indagine I treni del gol. L'ex presidente Antonino Pulvirenti è accusato di truffa e frode sportiva, insieme all'ex amministratore delegato Pablo Cosentino e all'ex direttore sportivo Daniele Delli Carri. «Per il futuro del Catania bisognerebbe metterci al più presto una pietra sopra», dice a MeridioNews il giocatore. Ma la vicenda ha alzato un polverone, «meno se ne parla meglio è». Il riferimento di Capuano è ad alcuni suoi colleghi che hanno commentato il caso con toni e parole che non gli sono piaciute. «Di questo argomento non dovrebbero parlare, anzitutto perché non hanno titolo e conoscenze per farlo». Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, in una recente intervista a Radio24, ha chiesto a gran voce «la radiazione del Catania» per poi scusarsi «con tutta la città». «Prima di giudicare quello che accade in casa degli altri, senza averne le competenze - ribatte - dovrebbe pensare a casa sua».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×