Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Combine Catania, Impellizzeri forse «esecutore»
Sequestrati 110mila euro, parte nascosti in casa

L'ex attaccante del Belpasso, attivo nei centri scommesse, secondo gli inquirenti avrebbe avuto un ruolo chiave per aggiustare i risultati di alcune partite del Catania. Il provvedimento arriva dopo la confessione di Pulvirenti al gip. Una foto di MeridioNews li ritraeva, a maggio, seduti insieme in un noto locale etneo

Redazione

Il gip del tribunale di Catania, su richiesta della procura della Repubblica di Catania, ha disposto il sequestro preventivo di 110mila euro in contati riconducibili Giovanni Luca Impellizzeri. Parte della somma era stata rinvenuta dalle autorità nascosta nel controsoffitto della sua abitazione. Il resto invece, nei locali sede di una società al lui riferibile. L'operazione è legata all'indagine I treni del gol, che lo vede tra gli indagati insieme agli ex dirigenti del Catania Antonino Pulvirenti, Pablo Cosentino e Daniele Delli Carri. L'accusa è di truffa e frode sportiva

Attivo nel ramo dei centri scommesse, un tempo attaccante del Siracusa e del Belpasso (quando Pulvirenti ne era presidente, ndr), Impellizzeri sarebbe secondo gli investigatori il finanziatore e, nelle prime fasi, l'esecutore materiale dei pagamenti necessari ad alterare il risultato delle partite di calcio oggetto dell'indagine. Qualche settimana fa, l'ex presidente del Catania aveva confessato, davanti al gip, di avere tentato aggiustare le cinque gare indicate dalla procura per favorire la salvezza dei rossazzurri. Una foto pubblicata da MeridioNews, scattata a inizio maggio, immortala Impellizzeri e Pulvirenti seduti allo stesso tavolino di una nota cioccolateria di Catania. 

Le somme sequestrate costituirebbero il profitto delle operazioni illecite. Secondo l'accusa, una volta avuta notizia del risultato che era stato combinato, Impellizzeri avrebbe dato denaro ad alcune persone a lui vicine che avrebbero effettuato le puntate e avrebbero riscosso le vincite

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews