Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Master cup, al Cus torneo di calcio per il Senegal
Balouo Salo per la realizzazione di un ponte-diga

Il campionato servirà a finanziare un progetto che avrà ricadute su 80mila abitanti della regione del Casamance. La struttura è stata ideata da un giovane professionista catanese, Raoul Vecchio, che ha già ottenuto dal governo locale i permessi necessari alla costruzione. Guarda il video

Carmen Valisano

Un torneo di calcio a sette, il cui ricavato servirà a finanziare un progetto nato a Catania e che porterà immensi benefici a 80mila persone. L'evento, chiamato Master cup, è organizzato dall'associazione Balouo Saloil cui scopo è realizzare nel Paese africano un ponte-diga nella regione del Casamance. A ideare la struttura è Raoul Vecchio, che sul tema ha realizzato una tesi di laurea per il dipartimento di Ingegneria edile-Architettura dell'università di Catania e ha già ottenuto dal governo senegalese i permessi necessari alla costruzione. Un'idea innovativa, perché a realizzare direttamente il ponte-diga saranno gli stessi abitanti della regione con materiali provenienti dal territorio. 

Adesso, a mancare, sono gli ultimi finanziamenti. Da qui l'idea di realizzare l'evento sportivo con la collaborazione del Cus Catania che metterà a disposizione le strutture sportive. Ai partecipanti è richiesta solo la quota di iscrizione, che verrà devoluta al progetto. Si può aderire fino a mercoledì 18, le partite inizieranno da martedì 24. 

Master cup - oltre al patrocinio dell'ateneo di Catania, della Figc e dell'Associazione italiana arbitri - ha il sostegno dell'ambasciata e del consolato della Repubblica del Senegal in Italia e del governo di Sedhiou, l'autorità principale della regione in cui si svilupperà il progetto Balouo Salo. Il ponte-diga servirà a limitare i danni provocati dalla risalita delle acque dell'oceano Atlantico nel fiume Casamance che dà il nome alla regione. Una condizione che ha causato la desertificazione delle valli e la contaminazione dei pozzi. 

«A luglio siamo andati per seguire la nuova fase, abbiamo creato un'associazione sul posto per seguire le operazioni», racconta Raoul Vecchio. «Abbiamo donato il progetto tecnico al Comune di Tanaf, agli enti locali e agli altri villaggi beneficiari», prosegue. «Quello che serve è raccogliere i fondi che mancano, siamo a quasi metà dell'obiettivo. Speriamo che al torneo partecipino in tanti, per divertirsi e essere d'aiuto in questo progetto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email