Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mafia, 28 arresti. Colpita cosca di Caltagirone
«Necessario per evitare gravi fatti di sangue»

L'operazione dei carabinieri è scattata stamattina. I reati contestati sono associazione mafiosa, omicidio, estorsione e reati in materia di armi. Le indagini avrebbero permesso di fare luce su duplice omicidio a Raddusa. Documentato incontro tra famiglie Nardo e Santapaola per nuovi equilibri nella gestione degli affari

Redazione

Azzerata la famiglia mafiosa di Caltagirone. Arresti «necessari per scongiurare ulteriori, imminenti, gravi fatti di sangue», spiegano gli inquirenti. Sono 28 le persone alle quali i carabinieri stanno notificando un decreto di fermo. L'operazione antimafia, denominata Kronos e scattata stamattina, tocca le province di Catania, Ragusa, Siracusa ed Enna. Le ordinanze di fermo sono state firmate dalla Procura distrettuale di Catania per i reati di associazione mafiosa, omicidio, estorsione e reati in materia di armi

Il provvedimento prende il via da un'articolata attività investigativa condotta dal reparto operativo speciale dell'Arma. A essere maggiormente toccata è la famiglia mafiosa di Caltagirone, di cui sarebbero stati ricostruiti gli assetti organizzativi, gli ambiti operativi e le relazioni con altri sodalizi mafiosi anche esterni alla provincia di Catania. In particolare le indagini avrebbero consentito di accertare le responsabilità del sodalizio mafioso calatino in un duplice omicidio commesso a Raddusa.

Il clan calatino oggetto dell'operazione è quello con a capo il boss ergastolano, già detenuto, Francesco Ciccio La Rocca. Da cui la cosca prende il nome. Di recente la famiglia mafiosa La Rocca era finita al centro delle cronache per la vicenda del presunto inchino della statua del Cristo morto davanti alla casa dei familiari del boss, durante la processione prevista dai riti pasquali, nel Comune San Michele di Ganzaria.

In un periodo definito «di transizione» negli equilibri mafiosi della Sicilia orientale, a seguito delle numerose operazioni antimafia svolte sul territorio, l'attività degli investigatori ha inoltre documentato numerosi incontri tra gli esponenti di vertice di Cosa nostra della famiglia calatina, dei Santapaola e del clan Nardo di Lentini, al cui ordine del giorno ci sarebbe stata l'individuazione di un rappresentante provinciale di Catania e la gestione dei proventi estorsivi, derivanti da appalti pubblici e privati.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×