Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Adrano, furto in un'agenzia di onoranze funebri
Rubati anche refrigeratori per salme e saldatori

Il gruppo di malviventi - forse tre o quattro persone - ha agito la notte scorsa nel negozio di pompe funebri. Il bottino ammonterebbe a oltre 15mila euro. Sul caso indaga il commissariato della polizia di Stato della città

Salvatore Caruso

Non si ferma ad Adrano l'azione di rapinatori che giornalmente prendono d'assalto esercizi commerciali e abitazioni. I ladri, stavolta, hanno preso di mira un'agenzia di onoranze funebre. I malviventi - un gruppo di tre o quattro persone - sono entrati in azione la notte scorsa, tra le ore due e le quattro. Dopo avere scardinato la saracinesca del negozio e poi l'ingresso, sono entrati e hanno chiuso per evitare che qualcuno che transitava nella zona notasse l'agenzia aperta. La refurtiva è stata caricata probabilmente su un furgone parcheggiato non distante dal luogo del furto

Il bottino consta di un refrigeratore utilizzato per la conservazione delle salme, due candelabri di un certo valore, un computer portatile e attrezzatura varia tra la quale vi anche un saldatore per i coperchi delle bare. Messo a segno il colpo, il gruppo è fuggito senza lasciare tracce. A fare la scoperta il titolare dell'agenzia di pompe funebri. Sul posto per i rilievi del caso sono intervenuti gli uomini della Scientifica della polizia di Stato, alla ricerca di elementi utili per identificare gli autori del colpo. 

Due le ipotesi al vaglio degli inquirenti. Potrebbe trattarsi o di un furto su commissione oppure di una sorta di cavallo di ritorno. Ancora da quantificare il valore del bottino. Secondo una prima stima, si parla di oltre 15mila euro. Al vaglio degli inquirenti le immagini dei sistemi di videosorveglianza piazzati all'esterno degli edifici attigui al locale che ospita la sede dell'agenzia funebre.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×