Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Rettore, elezioni alle porte

Il professor Antonino Recca, attualmente in carica e in corsa per il secondo mandato, chiede che si voti al più presto. Ma qualcuno auspica un dibattito più lungo e si appella alla ‘par condicio’ tra i candidati

L'odierna seduta del Senato accademico potrebbe essere l'ultima prima della chiamata alle urne per il rinnovo della carica di Rettore dell'Università di Catania. Infatti, secondo alcune indiscrezioni, la data auspicata dal Rettore in carica, e che il Senato accademico dovrebbe proporre al Decano, è il prossimo 27 aprile, la prima utile dopo le vacanze di Pasqua.

Com'è noto, nell'adunanza del 26 gennaio,  il Senato accademico, oltre ad estendere la durata della carica da tre a quattro anni, aveva approvato all'unanimità, con l'astensione dei soli rappresentanti degli studenti, una modifica del Regolamento Generale di Ateneo che prevedeva la possibilità di anticipare la consultazione elettorale. Con quella deliberazione il periodo in cui fissare la data delle elezioni era stato spostato dall'1 settembre–10 ottobre, a un calendario molto più elastico (15 aprile-10 ottobre) lasciando alla discrezionalità del Decano un intero semestre.

Frattanto è stata divulgata una lettera al Decano, inviata dalla professoressa Zaira Dato Toscano della facoltà di Architettura - secondo alcuni probabile antagonista di Recca - con la quale si chiede di far partire il calendario elettorale non prima della fine di maggio.  La richiesta è motivata con l'importanza delle elezioni “perché cadono in un momento assai delicato, in cui il potere politico mostra l'intenzione di intervenire sulla istituzione universitaria – con progetti in piccola parte già concretizzati, ma in gran parte ancora da realizzare - che rischiano di modificarne profondamente, ed in senso  non positivo, il ruolo e la stessa identità”.

“Per quanto riguarda specificamente il nostro Ateneo - continua la lettera - il malessere generale diffuso fra tutte le sua componenti ha generato anche un certo dissenso che ha diritto di esprimersi  in un confronto sereno e sufficientemente approfondito , sia sui traguardi raggiunti nel triennio che va a concludersi, che sui programmi in vista del prossimo quadriennio. (...) ritengo che la fissazione di una data iniziale molto ravvicinata impedirebbe nei fatti quell'ampio ed articolato dibattito  che, solo, consentirebbe  alle diverse posizioni che stanno emergendo, di confrontarsi liberamente”. E conclude: “Il confronto democratico, più che mai necessario nel nostro Ateneo, ne risulterebbe ingiustificatamente soffocato, e ne soffrirebbe la ‘par condicio' tra i candidati”.

A norma di regolamento, sentito il parere del Senato accademico, la controversia sulla data verrà definitivamente sciolta dal Decano dei professori ordinari prof. Manlio Bellomo.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×