Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ragalna, scossa di terremoto percepita in città
Il sindaco: «Nessun danno a persone o a cose»

La terra ha tremato poco prima delle ore 15 di questo pomeriggio. Ad avvertirla principalmente i residenti della città etnea ma pure quelli di Belpasso. A Ragalna allertata subito la protezione civile. «Il terremoto di queste ore in Centro Italia mette in allarme le persone», dice il primo cittadino Salvo Chisari

Salvatore Caruso

Paura oggi pomeriggio a Ragalna dove alle 14.55 una scossa di magnitudo 2.4, registrata ad una profondità di 900 metri, ha agitato il pomeriggio di festa del comune etneo. La terra ha tremato ed è stata percepita da buona parte della popolazione come ci conferma il sindaco Salvo Chisari: «Abbiamo avvertito la scossa, fortunatamente non si registrano danni a cose o a persone. Alcuni residenti ci hanno chiamato per avere notizie sull'accaduto e li abbiamo rassicurati dicendo che tutto è sotto controllo. Gli uomini della protezione civile sono stati attivati e si sono subito messi a lavoro».

«In passato ne abbiamo avvertite di più forti come magnitudo ma purtroppo le vicende di queste ore nel Centro Italia mettono in allarme i cittadini. Ripeto, bisogna stare tranquilli», spiega il primo cittadino. Attività sismica monitorata costantemente dall'Istituto nazionale di Geosifica e Vulcanologia sezione di Catania, dalla cui centrale operativa hanno confermato orario, magnitudo e profondità della scossa. Il comando provinciale dei vigili del fuoco di Catania, allertato dalla Prefettura del capoluogo etneo, ha confermato di non aver ricevuto alcuna richiesta di interventi proveniente dal comune di Ragalna o dalla aree limitrofe alla scossa. 

La diffusione della notizia del terremoto e del fatto di essere stata percepita si è rapidamente diffusa su Internet attraverso Facebook con i residenti ragalnesi che hanno riportato la propria testimonianza su come hanno vissuto il piccolo terremoto. Sempre da Facebook si è appreso che pure alcuni cittadini residenti a Belpasso hanno avvertito la scossa. Il comando della locale polizia municipale riferisce che nessuna chiamata inerente alla scossa di terremoto è giunta alla loro attenzione.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×