Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pochi giorni di proroga per l’attivazione del 1° anno a Ragusa

I corsi di laurea della sede decentrata dovranno essere ridotti: si passerà da quattro a una (massimo due facoltà). Catania non è disponibile ad attivare strutture inter-ateneo

L'incontro di venerdì 29 maggio, tra il rettore Antonino Recca e i rappresentanti del Consorzio universitario ibleo guidati dal neo presidente, senatore Giovanni Mauro, e dal vicepresidente, senatore Giovanni Battaglia, ha avuto un andamento meno idilliaco di quanto  potrebbe ricavarsi dal tono conciliante del comunicato congiunto finale affidato al “Bollettino d'Ateneo”. La richiesta tassativa delle garanzie di pagamento, in mancanza delle quali i corsi di primo anno non verranno attivati, è stata mantenuta. Al termine della riunione i rappresentanti del consorzio sono rientrati in sede dicendosi intenzionati a provvedere al pagamento ed ottenendo pochissimi giorni di proroga.  

Definitiva e positiva pare invece la presa d'atto dell'insostenibilità della presenza di quattro facoltà, a fronte di un bilancio che non supera i quattro milioni di euro l'anno. Tenendo conto degli oneri per il mantenimento del consorzio e degli indispensabili investimenti per il diritto allo studio, tale cifra, a giudizio dell'Università di Catania, è appena sufficiente ad assicurare la presenza di una sola facoltà.

Toccherà dunque all'ateneo stabilire quali corsi di laurea decentrati potranno essere mantenuti a Ragusa, limitando a una sola facoltà (massimo due) tra Agraria, Lingue, Giurisprudenza e Medicina. A condizione di assicurare una dotazione finanziaria sufficiente, il consorzio potrà godere del contributo suppletivo delle tasse degli iscritti nella sede di Ragusa.

Sono queste le linee-guida del confronto tra ateneo e consorzio ibleo, che proseguirà in vista del piano didattico 2010-2011, basato sull'applicazione del DL 270. In relazione alla minaccia di stabilire convenzioni con altri atenei, il rettore Recca non ha fatto una piega: l'Università di Catania non sarà disponibile ad attivare strutture inter-ateneo, essendo determinata a mantenere la propria presenza in una sede decentrata soltanto in posizione di esclusività. Il coinvolgimento di altri atenei determinerebbe pertanto il rientro dei docenti dell'Università di Catania, la chiusura dei corsi e il passaggio degli iscritti a corsi attivati da un'altra università.

Intanto, per la decisione definitiva sui corsi nelle sedi decentrate, è stato convocato un senato accademico straordinario. La seduta si terrà venerdì 5 alle ore 10:30.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews