Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ragusa, per non uccidere l’esperienza universitaria

Il documento del CdF di Lingue e Letterature straniere: la Facoltà chiede di definire il quadro dell’accordo tra Università di Catania e Consorzio nel tempo più celere possibile, garantendo requisiti di qualità e un impegno finanziario adeguato

Gianluca Nicotra

Il Consiglio di Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell'università di Catania sente il dovere di richiamare alcuni semplici ma imprescindibili elementi di realtà, relativi alla vita ed allo sviluppo del polo universitario di Ragusa.

L'esperienza ormai decennale della Facoltà di Lingue a Ragusa ha rappresentato e rappresenta un indubbio e riconosciuto terreno di eccellenza ed innovazione dell'alta formazione Universitaria in Sicilia. Tale esperienza è stata resa possibile grazie alla fiducia delle famiglie e degli studenti, all'impegno delle Istituzioni, ma anche al sacrificio e alla dedizione del personale amministrativo e dell'intero corpo docente, strutturato e non.

I mutamenti che investono l'organizzazione del sistema universitario nazionale impongono a tutti noi scelte di qualità ed un quadro progettuale forte, certo e duraturo. Gli ambiti strategici dei corsi di studio legati alla interculturalità richiedono un impegno organizzativo, didattico e finanziario adeguato alle competenze e alle esigenze di alta e qualificata formazione che vengono dalla società.

A tal fine chiediamo che si chiarisca nel tempo più celere possibile il quadro dell'accordo tra Università e Consorzio; procrastinare tale quadro significa di fatto uccidere l'esperienza universitaria a Ragusa. Chiediamo altresì che tali accordi rispondano a requisiti di chiara qualità organizzativa e finanziaria, al fine di garantire la natura stessa di una impresa culturale feconda e innovativa.

Come docenti direttamente impegnati, da un punto di vista tanto professionale quanto morale, nei confronti dei nostri giovani, riteniamo sin d'ora di non potere avallare in alcun modo, né ora né in futuro, arretramenti funzionali e strutturali o accordi al ribasso.

Nei mesi passati è prevalso a tratti uno spirito di contrapposizione, come se le iniziative a tutela della qualità dei corsi di laurea, e a garanzia degli studenti, fossero state dettate da ostilità nei confronti del territorio ragusano o delle sue Istituzioni. E' vero il contrario: quello a cui mirano le richieste dell'Ateneo – specie quelle relative alla revisione finanziaria e giuridica delle convenzioni – è un nuovo assetto, che faccia compiere un salto di qualità ai decentramenti, correggendo alcune storture del passato. I corsi universitari di Ragusa possono continuare a crescere ed a vivere, non a sopravvivere.


[Mozione approvata dal Consiglio di Facoltà di Lingue e Letterature straniere nella seduta del 24 luglio]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews