Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Adrano, rapina al supermercato di via Catania
Colpo di pistola in aria, panico tra i dipendenti

Due uomini a volto coperto hanno fatto irruzione al Conad intorno alle 19.30 di ieri. Spari e colpi di mazza sulle postazioni cassa per terrorizzare i presenti, tra cui pochi clienti. La refurtiva non è ancora stata quantificata con precisione, si tratterebbe comunque di circa mille euro. Indagano i carabinieri

Salvatore Caruso

Due uomini a volto coperto, armati di pistola e bastone, hanno assaltato ieri sera, poco dopo le 19.30, il supermercato Conad di via Catania, ad Adrano. L'azione dei ladri è stata rapida e violenta. Per terrorizzare i dipendenti e i pochi clienti presenti in quel momento, uno dei rapinatori ha iniziato a colpire con il bastone una postazione della cassa, l'altro con la pistola ha sparato un colpo in aria. A quel punto i due hanno portato via il denaro dalle casse, a quanto pare circa un migliaio di euro. L'esatto ammontare della refurtiva, tuttavia, è ancora da quantificare. 

Messo a segno il colpo, i rapinatori sono fuggiti a piedi dileguandosi per le vie circostanti. Non è da escludere che avessero lasciato un mezzo con cui fuggire non distante dal luogo della rapina, oppure che ci fosse un complice ad attenderli per poi scappare. Sul posto, in pochi minuti, sono giunti i carabinieri

Vani si sono rivelati i tentativi di intercettarli. Dalle indagini sembra che il colpo in aria sia stato sparato da una pistola scacciacani. I militari in queste ore starebbero visionando le immagini dei sistemi di video sorveglianza della zona alla ricerca di elementi utili per individuare gli autori del furto.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×