Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Comunali Linguaglossa, Del Popolo candidato sindaco
«Non vogliamo essere comparsa ma cambiare la città»

Dopo l'imprenditore Salvatore Comodo e il geometra Salvatore Puglisi rompe gli indugi anche il leader del comitato Sviluppo e Legalità. Al centro della proposta c'è la questione del libero mercato turistico sull'Etna. «Le nostre idee attuabili soltanto fuori dagli schemi politici consolidati», spiega a MeridioNews

Francesco Vasta

Foto di: Salvatore Lo Giudce

Foto di: Salvatore Lo Giudce

Il primo, vero, colpo di scena di una campagna elettorale che a Linguaglossa è finora trascorsa sotto tono lo assesta il Comitato Sviluppo e Legalità, rompendo finalmente gli indugi sull’idea di una propria lista alle amministrative del prossimo 11 giugno. Sarà Gaetano Del Popolo, dipendente dell’ufficio del Lavoro di Catania, il terzo aspirante sindaco della partita dopo l’imprenditore Salvatore Comodo, in campo già dall’autunno scorso, e il geometra Salvatore Puglisi, di cui si attende solo la prima uscita pubblica. Fino a pochi giorni fa i componenti del movimento nato nel 2013 hanno mantenuto aperto il dialogo con le altre forze politiche, soprattutto con le aree intorno all’altro papabile candidato sindaco, Luca Stagnitta, e i frammenti del vecchio centrosinistra riuniti intorno ala prima cittadina uscente Rosa Maria Vecchio.

«Abbiamo cercato una convergenza sulle nostre priorità programmatiche per Linguaglossa - spiega Del Popolo a MeridioNews - arrivando alla conclusione che sarebbe stato meglio, per preservare l’integrità del nostro progetto, presentarci in autonomia al giudizio degli elettori». Tra queste priorità c’è sicuramente la questione dell’apertura al libero mercato del turismo sul versante nord dell’Etna. Dal 2013 infatti, anche con la richiesta di un referendum, il comitato si è schierato con decisione sulla linea della «concorrenza senza se e senza ma» nella gestione del trasporto dei turisti fino ai crateri del vulcano, superando il sistema in atto fino alla scorsa estate centrato sulle concessioni del servizio a un’unica azienda. Sul tema nessuno degli altri candidati si è ancora espresso nonostante queste siano settimane caldissime. Non è infatti ancora chiaro se nei prossimi mesi le escursioni riusciranno a partire, visto l’arenarsi dell’iter condiviso con il Comune di Castiglione sull'appalto della strada verso quota 3000 metri da varare in ossequio alle indicazioni dell’autorità Antitrust.

«Non vogliamo fare testimonianza, bensì dare concretezza alla diffusa speranza di cambiamento avvertita a Linguaglossa - aggiunge il neocandidato, in passato già consigliere comunale e militante di sinistra - questo è possibile soltanto al di fuori degli schemi politico-amministrativi degli ultimi anni». Nella lista Fare per cambiare si riuniranno così gli attivisti della prima ora oltre a nuovi apporti, come quello dei giovani del Gruppo del Fare, altra novità del panorama associazionistico del paese.

Con il candidato del comitato in corsa, Salvatore Comodo che non molla e Salvatore Puglisi pronto a lanciare il progetto #Insiemesivince, resterebbe da capire quali saranno le future mosse dell’amministrazione uscente e soprattutto quelle di Luca Stagnitta, che pochi giorni fa aveva tuttavia fatto sapere di ritirarsi per evitare di diventare «ulteriore elemento di frammentazione». Passo indietro che ha dato una clamorosa svolta al dialogo proprio con le forze intorno alla sindaca Vecchio, non più ricandidabile dopo dieci anni, che nel 2012 sconfisse proprio il 39enne avvocato per una manciata di voti. Non è escluso che dall’incontro tra le due aree possa davvero nascere un’intesa propedeutica alla ricandidatura di Stagnitta, mentre chi segue le febbrili trattative non smette di accarezzare anche l’idea di una convergenza di Salvatore Comodo nel progetto, per dar vita ad un inedito «blocco di unità civica».  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews