Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Adrano, una rapina al supermercato Despar
Sono due gli uomini ricercati dai carabinieri

Una coppia di rapinatori ha preso di mira l'esercizio commerciale in via Statuto dei lavoratori poco prima delle 20, quando era quasi vuoto. Dopo esser riusciti a portar via un migliaio di euro sono fuggiti a bordo di una Fiat Uno. A cercarli gli uomini dell'Arma della locale stazione

Salvatore Caruso

Rapina nella tarda serata di ieri, poco prima delle 20, ai danni del supermercato Despar di via Statuto dei lavoratori. Ad agire due persone col volto coperto da passamontagna e armate una di pistola e fucile. Gli uomini, a quanto sembra, dall'analisi dei loro movimenti, erano a conoscenza del fatto che in quel momento l'esercizio commerciale fosse quasi vuoto. L’azione è durata pochi minuti, un intervento repentino che ha di fatto sorpreso il personale alle casse rimasto, con molta probabilità, impietrito dalla presenza, dentro il negozio di due individui incappucciati. Il commando ha portato via il registratore di cassa contenente un migliaio di euro ma il bottino è ancora da quantificare.

I rapinatori, una volta messo a segno il colpo, sarebbero fuggiti a bordo di una Fiat Uno, parcheggiata non distante dal luogo della rapina. Mezzo che risulterebbe rubato. Non è da escludere che in zona vi fossero altri complici che fungevano da palo. Immediati è scattato l’allarme che ha portato sul posto i carabinieri. Gli uomini dell'Arma, nonostante le ricerche, non hanno trovato i colpevoli, nonostante le indicazioni fornite dal personale. A supporto delle indagini delle forze dell’ordine le immagini del sistema di video sorveglianza della zona, oltre a quelle prelevate dalle registrazioni esterne e interne del negozio.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×