Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Teatro Antico, Leo Gullotta presta la voce a Fava
«Regalo alla città, per far conoscere i suoi testi»

Stasera l'attore catanese leggerà articoli e brani del giornalista e fondatore de I Siciliani, ucciso dalla mafia nel 1984. Un appuntamento voluto dalla Fondazione a lui intitolata e fissato nel giorno del suo compleanno. «Ci sarà anche un testo inedito, che ha scritto poco prima della sua laurea», anticipa Resì Ciancio

Flavia Musumeci

Il radicarsi spaventoso della mafia, il sogno fallito dellindustria, la corruzione politica, l’inquinamento delle coste e la campagna pacifista contro lo stanziamento di missili nucleari nelle basi Nato della regione. Questo raccontavano i giovani giornalisti de I Siciliani, la rivista fondata da Giuseppe Fava un anno prima del suo assassinio in un agguato organizzato da Cosa nostra, nel gennaio del 1984. Perché la consapevolezza che ha la città di Catania del fenomeno mafioso è «molto superficiale, quasi di facciata», commenta Resì Ciancio, presidente della fondazione che porta il nome del giornalista. 

«Si marcia insieme il 21 marzo, il 5 gennaio, nient’altro, poi non cambia nulla». Così, proprio il rapporto tra Giuseppe Fava e il capoluogo etneo sarà al centro dell’incontro di questa sera al Teatro antico di via Teatro Greco. E sarà Leo Gullotta, quest’anno, a leggere gli articoli del periodo catanese di Fava, tratti da I Siciliani e Microscopio, «oltre a un testo inedito, L’Innocente, scritto da Fava poco prima della sua laurea», continua Ciancio.

Un appuntamento fissato nel giorno del compleanno di Pippo Fava (quest'anno avrebbe compiuto 92 anni) e parte del percorso della fondazione intitolata al giornalista e per anni animata da sua figlia, Elena Fava, scomparsa a dicembre 2015. Quello in cui si impegna la fondazione è «rendere leggibile Fava - spiega la presidente - e, per rendere accessibili a tutti i suoi testi, abbiamo ristampato quello che abbiamo trovato e che era scomparso, come il Processo alla Sicilia». 

L’obiettivo è contribuire all’educazione alla legalità dei cittadini catanesi, per questo la fondazione è presente nelle scuole e attiva nell’organizzazione di incontri culturali che tengano alta l’attenzione sul fenomeno mafioso in territorio etneo. «Leo Gullotta ha fatto un regalo alla città - racconta Resì Ciancio - nel momento in cui ha deciso di prestare la sua voce e la sua interpretazione a quei racconti di cronaca, e lo ha fatto facendosi pieno carico delle spese necessarie per la sua presenza qui, perché la fondazione non ha mezzi propri».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×