Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Caso Petrina, altra spina nel fianco di Musumeci
«Non devo chiedere chiarimenti, serve la galera»

Il candidato alla presidenza della Regione Siciliana, raggiunto a margine di un incontro in piazzale Rocco Chinnici, è durissimo nei confronti della vicenda - sollevata da MeridioNews - dei colloqui di lavoro in cui si chiedeva di svolgere il compito di rappresentante di lista. «Di più cosa devo proporre? - chiede - La fucilazione?»

Luisa Santangelo

Nello Musumeci è durissimo: «Io non devo chiedere chiarimenti a nessuno, ci vuole solo la galera. Non basta? Cosa devo proporre, la fucilazione?». Le spine nel fianco del candidato alla presidenza della Regione per il centrodestra aumentano di giorno in giorno. L'annunciato desiderio di liste pulite si scontra, in diverse province, coi nomi dei cosiddetti impresentabili. Tra arresti, indagini della magistratura e inchieste giornalistiche. Come quella di MeridioNews sui colloqui di lavoro per la società Gli umbertini srl, per il 95 per cento di proprietà del consigliere comunale Francesco Petrina, candidato nella lista dell'Udc a sostegno proprio di Musumeci. Colloqui svolti nella segreteria politica di Petrina a Catania e nati dalla ricerca di personale per un'attività di ristorazione. Ma diverse giovani donne raccontano che «del curriculum non gliene fregava niente» e che, dopo pochi minuti, chi effettuava l'incontro lavorativo passava alla richiesta di fare «la rappresentante di lista per il candidato Petrina il 5 novembre». In un caso, al diniego opposto dalla giovane, sul cv sarebbe stato appuntato «No rappresentante di lista». «Che male c'è?», rispondeva Petrina, precisando che il rifiuto di svolgere quel compito non avrebbe pregiudicato un'eventuale assunzione.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×