Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mascali, bimbo morto per «shock settico»
L'Asp offre gratis il vaccino antimeningite

Sono in corso gli accertamenti per individuare l’agente infettivo responsabile della scomparsa del bambino residente nella città jonica. L'ipotesi dell'infezione meningococcica non viene esclusa, mentre viene la distribuzione gratuita del farmaco contro il meningococco di gruppo B

Redazione

Che sia stata meningite o no non è ancora chiaro, e si attendono i risultati degli accertamenti disposti dalle autorità sanitarie. Certo è che, a causare la morte di un bambino di quattro anni residente a Mascali, è stato «uno shock settico secondario ad una gravissima sepsi che avuto un carattere fulminante, in quanto la malattia si è sviluppata in un arco temporale di meno di 24 ore». Lo rende noto attraverso un comunicato l'Asp di Catania, precisando di tenere in considerazione anche «l'ipotesi di una infezione meningococcica» e che il bambino, morto ieri al Policlinico di Messina, aveva «effettuato tutte le vaccinazioni previste per la sua età». La Procura di Messina, dal suo canto, ha disposto un’autopsia sul cadavere della vittima.

Nel frattempo l'Asp ha avviato varie misure di profilassi, a partire dalle persone che erano state a stretto contatto con la vittima, non ritenendo però di dover estendere tali misure «a tutti i bambini frequentanti la scuola» frequentata dal bambino, cioè l'asilo ubicato nel plesso scolastico di piazza Dante. «L’unità di Igiene pubblica di Giarre - spiega l'azienda sanitaria - ha contattato i genitori dei bambini che frequentano la scuola materna di Mascali, fornendo loro le indicazioni per l’esecuzione della profilassi».

L'Asp prova inoltre a ridimensionare l'entità dell'allarme che si è diffuso nella comunità jonica: «Si ritiene che siano assai improbabili altri casi, considerato che nella nostra realtà casi analoghi sono rari e non presentano, se non eccezionalmente, catene epidemiche, ovvero casi secondari». Per domani è prevista un’apertura straordinaria pomeridiana dell’ambulatorio di vaccinazione ubicato nel Comune di Fiumefreddo di Sicilia - cui afferiscono i cittadini di Mascali - mentre «sarà offerto gratuitamente anche il vaccino Bexsero (contro il meningococco di gruppo B) senza limiti di età, cioè anche per i nati prima del 2015».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×