Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Rifiuti Aci Catena, le minacce di morte a Maesano
L'intrigo dei rapporti tra politica, cosche e imprese

L'operazione Gorgoni fa luce sulle relazioni entrate in gioco dopo che, a metà 2015, le due pretendenti all'appalto settennale furono raggiunte da interdittiva. All'ombra dei ricorsi si sarebbero mossi i Laudani e i Cappello. Con gli imprenditori Guglielmino e Briganti che avrebbero provato a convincere l'ex sindaco e il vice Giovanni Grasso

«La guerra porta guerra, chiunque vinca perde con la guerra. Dobbiamo stare in pace con tutti, dobbiamo lavorare tutti». Ad Aci Catena, però, la guerra si stava quasi per fare. O almeno di questo sono convinti gli uomini della Dia, che oggi hanno arrestato, su disposizione della gip Anna Maria Cristaldi, 16 persone nell'ambito dell'operazione Gorgoni. L'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia ha puntato i riflettori sul fitto intreccio che si sarebbe creato tra la criminalità organizzata, gli imprenditori del settore rifiuti e i politici locali. Un ginepraio in cui trovano spazio da una parte la seduzione del denaro, dall'altra la violenza. Promessa, ma non per questo meno efficace. Perché a scendere in campo nel centro dell'Acese sarebbero stati i clan Cappello - guidato da Massimiliano Salvo - e Laudani, il cui riferimento sul territorio sarebbe stato Lucio Pappalardo.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews