Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Librino, lavori straordinari per il presidente Mattarella
Residenti: «Mai visti questi interventi nel quartiere»

Negli ultimi giorni molte sono state le attività di manutenzione, pulizia, potatura e risistemazione di alcune aree del rione periferico della città di Catania. Tutte si trovano lungo il percorso del corteo presidenziale previsto per la giornata di domani. «Non sapevamo nulla nemmeno della visita», lamentano i cittadini. Guarda le foto

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Almeno un centinaio di operai a lavoro in varie parti della città. Succede da qualche giorno a Catania dove sono state numerose le attività di manutenzione, pulizia e potatura. Esattamente alla vigilia della visita, programmata, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le attività sono limitate al percorso che farà il corteo presidenziale. A essere tirato a lucido soprattutto il quartiere periferico di Librino che il presidente Mattarella sarà il primo capo dello Stato a visitare.

Nuovo asfalto per tutte le strade in zona viale San Teodoro, nuova vita anche per la rotonda di viale Moncada dove gli operai stanno lavorando per togliere una palma rimasta pericolante, e mettere a dimora piante nuove. Lì si sta anche provvedendo a montare un palchetto in legno. I mezzi della ditta Ecocar intanto stanno pulendo accuratamente tutte le strade, mentre altri operai spazzano i margini delle carreggiate e i marciapiede con le scope di legno. «Ho visto una spazzatrice fare il giro per una decina di volte da questa rotonda forse nell'intento di pulire al massimo quello che da tempo era dimenticato», racconta un cittadino. Un po' come nascondere la polvere sotto il tappeto. 

Dell'opera di restyling last-minute fa parte anche il rifacimento della segnaletica stradale, la manutenzione straordinaria delle grate di ferro arrugginite e scolorite di una scuola che i dipendenti stanno ridipingendo, e gli interventi che la ditta Sidra sta mettendo in atto per sistemare le perdite d'acqua nel rione. Lungo il nuovo viale cittadino che sarà dedicato, proprio domani con una cerimonia di inaugurazione, all'ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi le aiuole si stanno riempiendo di piante e fiori. 

Nei pali della luce bandierine tricolore per segnalare il passaggio del corteo. Ma la maggior parte dei residente della zona non ha idea del fatto che domani i luoghi in cui vivono quotidianamente saranno meta della visita del presidente Mattarella. «Siamo arrabbiati - dicono a MeridioNews gli abitanti del quartiere - perché non sapevamo nulla di questa visita e abbiamo capito che stava per succedere qualcosa di particolare quando abbiamo notato dei lavori che qui sembrano straordinari. Davanti al palazzo di cemento, per esempio, hanno tolto una cunetta che era lì da almeno 25 anni, senza voler essere esagerati. E tutti gli altri interventi - aggiungono - qui sono davvero cose mai viste».

Il capo dello Stato inaugurerà la prima parte del Parco di orti e frutteti urbani che si sta sviluppando in quella zona e assisterà alla consegna dei lavori della restante parte dell’opera, dove sarà realizzata anche una pista ciclabile. In serata, il presidente sarà presente all'inaugurazione della stagione lirica del Teatro Massimo Vincenzo Bellini durante la quale assisterà alla prima della Rondine di Giacomo Puccini. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews