Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Strage della famiglia Spartà, silenzio 25 anni dopo
«Ho aspettato giustizia, ora ho perso la speranza»

Randazzo, 22 gennaio 1993. Antonio Spartà (57 anni) e i suoi figli Pietro Vincenzo (27) e Salvatore (20) sono nell'ovile di famiglia quando vengono raggiunti da diversi colpi di lupara. Secondo le perizie, il commando che ha sparato era composto da almeno quattro persone. Ma il processo è finito con una sola condanna

Luigi Saitta

Foto di: Luigi Saitta

Foto di: Luigi Saitta

Non sono bastati 25 anni a fare luce sulla strage della famiglia Spartà, avvenuta a Randazzo il 22 gennaio 1993. Quella mattina Antonio Spartà, 57 anni, Pietro Vincenzo, di 27, e Salvatore, di 20 anni, furono uccisi con dei colpi di lupara all’interno del loro ovile. Fino a oggi, gli assassini non hanno ancora un nome. Anche le perizie hanno evidenziato che a sparare fu un commando di quattro o forse anche più persone, con colpi sparati da diverse angolazioni. Ma due sole persone sono state indagate per l’omicidio plurimo: un processo si è concluso con una assoluzione e una condanna all’ergastolo. «Chiedo scusa a mio padre, a Pietro Vincenzo e a Salvatore - dichiara Rita Spartà - Perché nonostante gli anni trascorsi non sono riuscita ad avere giustizia».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×