Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Politiche, tutti i dubbi dei centristi alleati del Pd
Firrarello: «Progetto Lorenzin tardivo e confuso»

Non ci sono solo le fibrillazioni dem a complicare l'assemblaggio delle liste. Anche su Catania, non è chiaro dove attingeranno le altre forze del centrosinistra, come la Civica popolare guidata dalla ministra della Salute. La candidatura di Giuseppe Castiglione non è certa. «Ma lui decide da solo», dice l'ex senatore a Meridionews

Francesco Vasta

A poco più di cento ore dal termine di presentazione delle liste, restano sul tavolo più domande che risposte sull'assetto della coalizione di centrosinistra. Gli elenchi dei volti da mandare in campo nei collegi catanesi, non solo nel Pd, ma anche nei neonati partiti alleati +Europa, i socialisti e prodiani di Insieme ed i centristi della lista Civica popolare sono ancora avvolti nella nebbia di veti incrociati, passi indietro e passi avanti. Rimodellati costantemente da insidie e vantaggi del Rosatellum. Sono le certezze che paiono progressivamente venire meno a complicare ancor più le cose. Come, ad esempio, l'accordo tra la ministra Beatrice Lorenzin, leader di Civica popolare, ed il duo Giuseppe Castiglione-Pino Firrarello, avamposto alfaniano alle falde dell'Etna. L'ultimo bisbiglio dice che la candidatura del sottosegretario per le Politiche agricole - da qualcuno ventilata nel collegio uninominale di Acireale alla Camera per il centrosinistra - non più così salda come sembrava. Da una parte ci sono le difficoltà a garantire un paracadute per tutti nel listino bloccato plurinominale; dall'altra anche l'altissima probabilità che Pd e alleati arrivino terzi in quasi tutte le sfide siciliane - e catanesi - all'uninominale, su cui peraltro gli studi degli esperti dicono che l'eventuale peso del candidato scelto da ogni coalizione può incidere davvero pochissimo sull'esito finale.  

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×