Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Amministrative, il Movimento 5 stelle scalda i motori
Voto online o scelta politica per il candidato sindaco?

La prima assemblea pentastellata in vista delle elezioni catanesi riempie i locali di via Filocomo, sede del Movimento. Bocche cucite sui possibili candidati alla carica di primo cittadino. Presenti le parlamentari Gianina Ciancio, Nunzia Catalfo e Giulia Grillo. Gruppi di lavoro per costruire il programma 

Marco Militello

Foto di: Marco Militello

Foto di: Marco Militello

«Per molti di voi è la prima volta, credo - scherza la parlamentare Ars Gianina Ciancio - speriamo non sia l'ultima». L'assemblea del Movimento 5 stelle catanese non è ancora cominciata, ma le sedie dei locali di via Filocomo non bastano. Proverbiale crisi di crescita. «Dobbiamo prenderne una più spaziosa», ammette Ciancio tra il serio e il faceto. Il tema del giorno sono le elezioni amministrative, ma non si fanno nomi. A chi ci prova, viene spiegato che gli iscritti si sono radunati per lavorare unicamente al programma di governo. Inglobando alcuni punti di quello realizzato cinque anni («Ma stavolta dobbiamo fare di più», riconoscerà la deputata nazionale Giulia Grillo), ma anche le proposte del gruppo parlamentare siciliano e le iniziative che riguardano la città organizzate nel corso dei mesi. 

Dalle battute introduttive di Gianina Ciancio emerge un dato: per la selezione del candidato sindaco non c'è ancora un percorso definito. La scelta avverrà attraverso un voto online o seguendo un percorso per così dire più politico? «Non lo sappiamo ancora - spiega la parlamentare siciliana - ma in ogni caso decideremo insieme».

Poco dopo l'avvio del dibattito appaiono anche la senatrice Nunzia Catalfo e la deputata Giulia Grillo. Frattanto Ciancio chiede ai presenti un sovrappiù di impegno («Ci ritroviamo ad essere sempre in pochi, nel Movimento non si delega, bisogna contribuire dall'inizio alla fine»), poi passa in rassegna l'attività politica dei pentastellati negli ultimi mesi: dalla richiesta di bloccare il mega progetto del Pua alla proposte (inascoltate) sul piano di utilizzo del demanio pubblico e delle spiagge libere della Plaia. «Dobbiamo costruire - aggiunge Ciancio - un programma credibile, realizzabile, ognuno metta al servizio la propria professionalità». Infine si concede una frecciata sull'informazione catanese. «Pecchiamo di comunicazione - sorride - i nostri comunicati non trovano molto spazio sulla stampa». 

Nunzia Catalfo si concentra soprattutto su due temi: la sicurezza urbana e il bilancio comunale. «Il rispetto della legalità - evidenzia la senatrice - sta diventando un problema serio: risse in centro, baby gang, stiamo tornando al clima di quaranta anni fa». L'idea di fondo consiste nell'istituire gruppi di lavoro che abbiano competenze specifiche nelle diverse materie. Virtuali, ma anche in carne e ossa. Le parlamentari presenti introducono anche una novità politica: alle elezioni del 4 marzo (e anche alle Amministrative) verranno inseriti in lista anche personalità non iscritte al Movimento. Infine Giulia Grillo affronta di petto un'altro dossier scottante: i rifiuti. «In Sicilia c'è una grave carenze di impianti per il conferimento - sottolinea la parlamentare - e questo genera conseguenze ovunque, anche dove amministriamo noi»

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews