Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Maniace, un 25enne sperona i carabinieri e fugge
Arrestato poco dopo, era in un casolare a Bronte

I due militari feriti hanno subito solo lievi traumi. Dopo la fuga, il ragazzo aveva avuto un incidente, colpendo un'automobile ferma, e si era dileguato a piedi. Ora è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e omissione di soccorso. Era andato a nascondersi 

Luigi Saitta

Foto di: Luigi Saitta

Foto di: Luigi Saitta

Tragedia sfiorata, alle 18,30 di ieri, sulla circonvallazione di Maniace. Un 25enne del posto, alla guida di una Fiat Punto, non si è fermato all’alt intimato da una pattuglia dei carabinieri di Randazzo, addirittura speronando l’auto dei militari, colpendoli, e procurando loro delle lievi ferite. Il ragazzo, fuggito a tutta velocità, è poi giunto in contrada Erranteria e - forse ancora scosso dall'accaduto - è andato a sbattere contro una Fiat Uno. A quel punto, con la sua auto ormai inutilizzabile, si è dato alla fuga nei campi. 

Immediata la reazione dei carabinieri, che hanno subito iniziato una capillare caccia all'uomo, resa più facile dal fatto che uno dei colleghi feriti aveva riconosciuto il giovane. La ricerca è infatti durata poco: il ragazzo, che ha qualche precedente, è stato trovato in un casolare, in contrada Gullia, nel Comune di Bronte, a pochi chilometri dal punto in cui aveva provocato l’incidente. I militari lo hanno prima accompagnato in ospedale, e poi tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e omissione di soccorso. I due carabinieri feriti hanno subito solo lievi traumi: anche loro sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale di Bronte. Sul luogo dell’incidente anche uomini del nucleo radiomobile e una pattuglia della polizia stradale di Randazzo

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews