Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sacco matto, il mini-doc su Sant'Agata 2018
Dalla messa dell'aurora al rientro al Duomo

La commozione dei devoti che gridano i motivi delle loro offerte; i fuochi d'artificio non autorizzati da via Antico corso; l'alba del 4 febbraio e il ritorno in Cattedrale, il 6. MeridioNews e il filmaker Marco Pirrello hanno passato più di 50 ore in strada, assieme a due fedeli col tradizionale abito bianco. Guarda il video

Marco Pirrello

Foto di: Salvo Puccio

Foto di: Salvo Puccio

Due devoti, due storie diverse, un elemento in comune: il sacco bianco di devozione a Sant'Agata. Per l'edizione 2018 delle celebrazioni agatine, MeridioNews ha osservato - in collaborazione con il filmaker etneo Marco Pirrello - la due giorni di processioni da un punto di vista inedito: quello di due persone che, dall'alba del 4 febbraio fino a quella del 6, rimangono in strada a seguire il fercolo della patrona della città di Catania. Sacco matto mostra tutto: la partenza da casa, quando ancora è buio, per andare a seguire la messa dell'aurora e attendere l'uscita del busto reliquiario dalla sua cameretta, la folla che riempie piazza Duomo, i fuochi d'artificio e la danza delle candelore prese in braccio dai portatori.

Più di cinquanta ore tra le strade del capoluogo etneo al seguito della vara. Inclusi momenti che, fino a quest'anno, non erano mai stati mostrati: per esempio i vagoni della metropolitana pieni di cittadini che raggiungono il centro storico per assistere alla seconda uscita, quella di giorno 5, a cui segue il giro interno. Nel racconto video finiscono non soltanto i fuochi d'artificio non autorizzati, esplosi da via Antico corso all'incrocio con via Plebiscito, sui quali la questura di Catania ha avviato degli accertamenti. Ma anche le urla dei devoti che gridano alla Santa i motivi delle loro offerte, tra lacrime di commozione.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×