Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La comicità di Roberto Lipari in scena al Gatto blu
«Dal web alla tv, i testi nascono dal mal di pancia»

Ai microfoni di Radio Zammù, il comico palermitano discute della sua carriera, di politica e dell'Accademia della Crusca. Intervistato per la rubrica L'Elzeviro, realizzata in collaborazione con questa testata, comincia con una battuta: «Per chi non lo avesse capito, io sono Pif». Guarda il video

Redazione

In scena fino a stasera al Gatto blu di Catania, ultima di una serie di repliche partite dieci giorni fa. Roberto Lipari si definisce «un cazzone che dice la verità» ai microfoni di Radio Zammù, ospite di una puntata dell'Elzeviro, la rubrica sulla cultura curata dall'emittente dell'università di Catania e dalla redazione di MeridioNews. «Per chi non l'avesse capito, io sono Pif», dice l'artista palermitano, ridendo. Una carriera comica iniziata su Facebook e poi arrivata in televisione. 

«Ho visto come facevano i miei colleghi, penso per esempio ai Soldi spicci - spiega Lipari - Mi sono accorto che nel loro caso i video su Facebook si trasformavano in biglietti a teatro. E cosa c'è di più bello di vedere una sala teatrale piena? All'inizio, però, facevo quello che facevano gli altri. Poi ho capito che avrei potuto sfogare sul web i miei mal di pancia: tutte le cose che non potevo dire, da sconosciuto, su un palcoscenico, potevo dirlo online. Prendi L'ora legale, il film bellissimo di Ficarra e Picone, nasce da un loro grande mal di pancia». 

«Il pubblico si arricchisce quando parli di politica», dichiara Lipari. «Io in questo momento sono un comico libero - spiega il palermitano - Non sto lavorando in televisione, quindi non ho dovuto firmare nessun documento che mi impedisse di parlarne per via della par condicio». Così nella sua intervista trovano spazio riferimenti a Silvio Berlusconi e al Movimento cinque stelle, con un rapido passaggio sui redivivi democristiani tornati sulla scena politica nazionale. «Ci stanno facendo rivivere cose studiate sui libri di scuola. Ma grazie lo stesso, non devo dare nessun esame».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×