Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Comunali Riposto, Ezio Raciti candidato sindaco
Nella lista Una storia Possibile civici e sinistra

Il consigliere comunale uscente si aggiunge al nome individuato dal Pd, il veterano Carmelo D'Urso, e al primo cittadino in cerca del secondo mandato Enzo Caragliano. Nel centrodestra ancora difficoltà sull'ipotesi di una lista autonoma. «Siamo l'alternativa al qualunquismo», ha detto l'aspirante sindaco di Una storia Possibile

Francesco Vasta

Le Amministrative della prossima primavera a Riposto, al momento, saranno una corsa a tre. Ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco, come anticipato da MeridioNews nei giorni scorsi, il consigliere comunale uscente Ezio Raciti. L'ufficiale superiore dell'esercito è sostenuto, al momento, dalla lista Una storia Possibile, federazione di movimenti di estrazione civica e di sinistra: il locale circolo Gramsci del Pci, il movimento Riposto Bene Comune, i bersaniani di Mdp - Art. 1, il gruppo Città viva che fa riferimento al sindaco di Giarre Angelo D'Anna e il gruppo Futura Riposto, legato all'ex sindaco di Riposto Carmelo Spitaleri. Con Raciti anche altri due dei candidati a sindaco alle Comunali del 2013: Salvatore Pennisi e Lea Messina

Il militare parla apertamente di progetto «trasversale e laico» che vorrebbe porsi in netta alternativa agli altri blocchi della politica cittadina in campo: da una parte il sindaco uscente Enzo Caragliano - eletto con il Pdl ma negli anni avvicinatosi al centrosinistra in quota Rosario Crocetta e Luca Sammartino - che dovrebbe ricandidarsi; dall'altra l'ottuagenario ex sindaco ed ex deputato regionale Pci Carmelo D'Ursosostenuto dal circolo Pd ripostese e da parte dell'opposizione consiliare compresi i due campioni locali delle preferenze, Biagio Daidone e Nino Virgitto. Rinviati a giudizio, assieme all'ex deputato Mpa Nino Amendolia, per una presunta tentata estorsione ai danni dell'ex vicesindaco di Caragliano, Gianfranco Pappalardo Fiumara. 

«Una Storia Possibile è un progetto necessario, formato da donne e uomini liberi - spiega Ezio Raciti - che nasce in antitesi al concetto di coalizione politica basata su calcoli numerici ed equilibri, lontana dalle vere esigenze dei cittadini. Vogliamo fornire una reale alternativa al qualunquismo, agli slogan e al clientelismo». Il neo candidato si è presentato nel week end ai sostenitori, concentrandosi anche su alcuni punti del programma: rilancio del porto turistico rimasto incompiuto, valorizzazione del territorio e lotta alle speculazioni, turismo ed emergenze sociali.

Oltre al tris di aspiranti sindaci, a Riposto è in evoluzione anche il quadro nel locale centrodestra. Consiglieri come Saro Caltabiano e Nino Facchi lavorano da tempo sull'ipotesi di una lista autonoma. I timori però sulla possibile scarsa competitività del contenitore, che metterebbe assieme gli uomini della locale Forza Italia con gli alleati, rendono sempre più probabile un «rompete le righe». In quel caso ciascun attore sarebbe libero di aderire, a titolo personale, a una delle liste già in campo: resta indiziata numero uno, per raccogliere le eventuali adesioni da destra, quella di D'Urso. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews