Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

L'assurda morte di Pierpaolo, studente-operaio

Lutto in tutto l'Ateneo di Catania e nella facoltà di Farmacia per la tragica fine di Pierpaolo Pulvirenti, 23 anni appena, caduto mentre lavorava alla manutenzione di un impianto delle raffinerie Saras. Il preside Ronsisvalle: «Domani lezioni sospese in segno di vicinanza con la famiglia». Un altro studente, Gabriele Serranò, è rimasto intossicato. Il prof Spadaro: «Due ragazzi seri e impegnati» - Avere ventanni. E morire

Redazione Step1

Pierpaolo Pulvirenti era uno studente di 23 anni, iscritto alla facoltà di Farmacia dell'Università di Catania. Aveva risposto all'annuncio per un lavoro temporaneo da parte di una società di lavoro interinale. Voleva dimostrare alla sua famiglia di essere capace di guadagnarsi i soldi necessari per andare in vacanza questa estate. Aveva sottoscritto un contratto di lavoro temporaneo di soli venti giorni ed era partito per la Sardegna a fare l'operaio. E' morto in un tragico incidente, provocato dal mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro. E' stato investito da letali esalazioni di idrogeno solforato, mentre era impegnato nella manutenzione di un impianto della Saras (vicino a Cagliari), che doveva essere bonificato. Lo piangono i suoi familiari, i suoi amici e colleghi di Farmacia e tutti gli studenti dell'Università di Catania, che sono vicini anche a Gabriele Serranò, l'altro studente di Farmacia rimasto gravemente intossicato nell'incidente. Gabriele per fortuna ha lasciato la rianimazione ed è stato trasferito nel raperto di Medicina dell'ospedale Brotzu di Cagliari, dovrebbe essere dimesso nei prossimi giorni.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×