Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Acireale, via alle manovre per il dopo Barbagallo
Si vota il 10 giugno. Il civismo prevale sui partiti

L'assessora regionale Bernardette Grasso a MeridioNews conferma la data delle Comunali che seguiranno all'arresto del sindaco. Da destra a sinistra fino al M5s, si è alla ricerca del profilo giusto da presentare agli elettori. Spuntano tra i primi nomi Enzo Di Mauro, Giuseppe Calì e i ritorni di Nino Nicotra e Michele Di Re

Simone Olivelli

Civismo. Potrebbe essere ancora una volta questa la parolina magica da proporre agli elettori in vista delle Amministrative. Quantomeno ad Acireale dove, dopo la fine improvvisa della sindacatura Barbagallo, ci si prepara a tornare alle urne con un anno di anticipo. La conferma della data - «Si vota il 10 giugno», dichiara a MeridioNews l'assessora regionale agli Enti locali, Bernardette Grasso - con molta probabilità velocizzerà le trattative partite già da settimane. Lontano dai riflettori, ma nemmeno più di tanto. Con l'ex primo cittadino ancora in carcere infatti - il Riesame per Roberto Barbagallo è previsto per il 27 marzo - in città non sono pochi quelli che, pur ribadendo l'interesse per le sorti personali e i risvolti pubblici dell'inchiesta Sibilla, da un po' hanno iniziato a guardare al futuro. L'ultimo scossone giudiziario sembra però destinato a farsi sentire, tanto nella formazione delle alleanze che nella comunicazione della proposta politica. A partire dal linguaggio: da destra a sinistra, le telefonate si inceppano sempre quando si finisce a parlare di cambiamento. La parola, infatti, è stata il vessillo che nel 2014 portò alla vittoria Barbagallo, sostenuto prima di tutto dal progetto chiamato Cambiamo Acireale. Per i programmi e gli slogan, tuttavia, c'è ancora tempo. Per adesso, per gli attori in campo, è fondamentale capire quali saranno i propri compagni di viaggio e chi, invece, gli avversari. Operazione non così semplice. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×