Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Maltempo, sei giovani bloccati sull'Etna
Recuperati dalla Forestale in motoslitta

Il peggiorare del meteo ha complicato il programma della loro gita. Il gruppo si è dovuto arrendere alla neve sulla pista altomontana, nel rifugio di Poggio la Caccia. In azione il Soccorso montano di Linguaglossa. Nel Bosco Allegra isolate altre sei persone impegnate in una gara di tiro con l'arco. Guarda il video

Francesco Vasta

I soccorritori riusciti a raggiungerli intorno alle 13.30, quando sull'Etna la neve stava ancora imperversando. Sei giovani, tutti sulla ventina e tutti catanesi, si erano barricati nel bivacco di Poggio la Caccia, vicino Monte Palestra, sul versante ovest della montagna a circa 1900 metri di quota. Pessime le condizioni meteo e troppo alta la neve lungo la pista altomontana che il gruppo avrebbe dovuto percorrere per rientrare a casa: i ragazzi così si sono arresi, chiedendo aiuto

La gita sull'Etna era iniziata in mattinata, ma l'arrivo del maltempo sulla Sicilia orientale, unito anche alla mancanza di attrezzature idonee ad affrontare la montagna innevata, ha complicato però il programma. La chiamata del gruppo al 112 è partita intorno alle 11 e subito è entrato in azione il Soccorso montano del Corpo forestale, di stanza a Linguaglossa. Una pattuglia ha raggiunto Poggio la Caccia in sella a una motoslitta. Le operazioni di soccorso si sono concluse intorno alle 16.

Altre sei persone, componenti di un gruppo della Federazione italiana di tiro con l'arco (Fitarco), si erano radunate in territorio di Adrano, in località Bosco Allegra, per una gara interregionale di Tiro con l’arco. Con l'arrivo di una copiosa nevicata copiosa, il gruppo ha chiamato i soccorsi: scendere a valle non sarebbe stato possibile poiché le loro auto erano sprovviste di catene. In questo caso sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e speleologico siciliano. Tutti gli escursionisti sono riusciti a rientrare a Nicolosi, alla caserma del Soccorso alpino della guardia di finanza. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×