Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Unict, il doc sull'orchestra giovanile di Librino
Il valore della musica per oltre 200 bambini

«La musica per me è il mio corpo». Sono le parole di una tra i tanti bambini intervistati dalla web tv dell'ateneo. Tutti componenti della Tvb junior orchestra, che da mesi anima i pomeriggi dell'istituto Campanella Sturzo. Questa storia è finita nel documentario Orchestriamo insieme una vita più bella. Guarda il video

Redazione

«La musica per me è il mio corpo, la mia anima, come mi comporto. Perché quando suono se ne vanno dalla mente tutti i pensieri che ho». All'istituto comprensivo Campanella Sturzo di Librino scendono dallo scuolabus giallo i giovanissimi componenti della Tvb junior orchestra. E quando entrano in aula hanno tutti i loro strumenti: chi il flauto traverso, chi la tromba, chi il violino. Sono queste le storie raccontate da Orchestriamo insieme una vita più bella, il documentario di 23 minuti prodotto da ZammùTv, la web tv dell'ateneo di Catania. «La musica è un sistema educativo», spiega - intervistato dall'ateneo - Roberto Grossi, il soprintendente del Teatro Massimo Bellini

In totale, sono circa 200 i bambini che prendono parte alle attività della Tvb junior orchestra. Tra una aspirante violinista e un futuro sassofonista ci sono anche i bimbi che, con candore, ammettono che la musica non farà parte del loro avvenire: «Io voglio fare la cuoca», dice una. «Io lo scienziato», interviene un altro. Il metodo usato per insegnare la musica ai ragazzi dei quartieri popolari di Catania è il cosiddetto El sistema, immaginato dal maestro José Antonio Abreu (recentemente scomparso). In buona sostanza, altro non è che fare percepire la disciplina musicale come necessaria per la partecipazione - oltre che all'orchestra - alla società. I bambini hanno a disposizione gli strumenti in comodato d'uso. «Prima si divertono e fanno la pratica, dopo imparano lo spartito e le note».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×