Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Randazzo, al mercato «respinti» ambulanti morosi
In 133 devono al Comune la cifra di 160mila euro

La vicenda è esplosa mesi fa: dopo diversi solleciti, l'amministrazione comunale non è ancora riuscita a recuperare gli arretrati della Cosap, la tassa per l'uso del suolo pubblico. Ieri posti di blocco di carabinieri e vigili urbani. «Erano stati avvisati, non ci fermeremo», dice il vice sindaco Gianluca Lanza

Luigi Saitta

Domenica difficile, ieri, per i venditori ambulanti che animano il mercato di Randazzo. Dove, da mesi, si discute del fatto che ben 133 di loro sono in arretrato con il pagamento della tassa sul suolo pubblico, nonostante diversi solleciti. Ieri circa 30 tra carabinieri e agenti della polizia municipale hanno istituito dei posti di blocco, rimandando indietro tutti coloro che non sono in regola con le licenze e i pagamenti. Alla fine in pochi sono riusciti a montare la propria bancarella in piazza Loreto, con ampi spazi rimasti vuoti. 

Una vicenda iniziata a novembre dello scorso anno, e che ieri è giunta al culmine. Da mesi il Comune chiede il pagamento della Cosap (canone per l'occupazione spazi ed aree pubbliche) ai morosi, per un importo vicino ai 160 mila euro, diversi sono stati gli incontri effettuati tra l’amministrazione e i rappresentati dei commercianti, ma nulla è cambiato. Ieri mattina, dalle 6 alle 13, gli ambulanti, a bordo dei loro furgoni, giunti in zona mercato, hanno trovato la strada sbarrata da un imponente schieramento di vigili urbani e carabinieri. 

«Ringrazio i comandanti delle due forze dell'ordine Cullurà, Morandi e Lentini – dichiara il vice sindaco Gianluca Lanza – per la grande professionalità che ha permesso un controllo accurato e senza disordini. «È giusto - conclude Lanza -  che chi usa lo spazio paghi anche per garantire i servizi essenziali. Erano stati avvisati e non ci fermeremo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews