Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Processo Iblis, Cassazione annulla condanna Fagone
La difesa: «Primo passo verso sua piena innocenza»

«In attesa delle motivazioni della Corte, rileviamo come la decisione costituisca un primo passo verso la piena innocenza di Fausto Fagone». È con queste parole che gli avvocati Valerio Spigarelli e Luigi Cuscunà commentano l'annullamento con rinvio disposto per l'ex sindaco di Palagonia ed ex deputato regionale

Redazione

Annullata con rinvio. Secondo i giudici della Corte di Cassazione il processo a carico di Fausto Fagone deve tornare ai nastri di partenza. Il politico - ex sindaco di Palagonia ed ex deputato regionale del Pid - era stato condannato in Appello a 12 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Il suo era uno dei nomi di maggiore spicco del processo Iblis sull'intreccio tra mafia, politica e imprenditoria in Sicilia. Superato, in popolarità politica, solo dall'ex presidente della Regione Raffaele Lombardo e dal fratello di lui Angelo.

A rendere nota la notizia dell'annullamento con rinvio sono i legali di Fagone, Valerio Spigarelli e Luigi Cuscunà. «In attesa delle motivazioni della Corte - scrivono gli avvocati - rileviamo come la decisione costituisca un primo passo verso la piena innocenza di Fausto Fagone». Nelle 144 pagine della condanna d'Appello, i giudici tratteggiano quello che definiscono, senza troppi giri di parole, «un accordo stabile con la cellula mafiosa di Palagonia». 

Voti e sostegno elettorale, secondo i magistrati, in cambio di «incondizionata disponibilità politica e amministrativa da parte dell'imputato». A finire sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori sono in particolare le elezioni regionali del 2008, quando Fagone scende in campo con l'Unione democratica di centro. In questa tornata si sarebbe sviluppato il presunto accordo tra il politico e i Santapaola-Ercolano.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×