Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Aci Catena, auto colpisce scalinata chiesa Santa Lucia
Rotte lastre in pietra lavica, scappano i giovani a bordo

L'impatto è avvenuto intorno alle dei sei del mattino. Il veicolo sarebbe una Mercedes di colore nero, che avrebbe riportato danni al paraurti anteriore. La scalinata è stata poi transennata dalla polizia municipale. Indagano i carabinieri, sulla base delle testimonianze raccolte. Guarda le foto

Carmelo Lombardo

Brutto risveglio ad Aci Catena. Intorno alle sei del mattino un'automobile si è schiantata sulla scalinata della chiesa di Santa Lucia, facendo saltare alcune lastre di pietra lavica più a contatto con il manto stradale. Secondo le prime ricostruzioni, a impattare sulle scale sarebbe stata una Mercedes di colore nero proveniente da Acireale, che avrebbe riportato dei danni al paraurti anteriore. I giovani a bordo sarebbero poi ripartiti come se nulla fosse.

Sul posto si è recata la polizia locale con l’intervento della pronta reperibilità, che ha riassestato le parti rotte della scalinata, cercando di ricostruirla, con l’obiettivo di non disperdere i pezzi di pietra lavica. L’area, intanto, è stata transennata e circoscritta con del nastro biancorosso per essere visibile ai guidatori. Della vicenda si sta occupando anche il comando dei carabinieri, nel tentativo di risalire agli autori del sinistro. L’area non sembrerebbe essere monitorata da telecamere. Le verifiche si concentrano dunque sul numero di targa del veicolo, secondo le segnalazioni di qualche testimone.

Il punto dell’impatto farebbe pensare che la macchina fosse proveniente da via Platania, tratto stradale già passato alla cronaca nelle scorse settimane per i capovolgimenti e gli impatti delle automobili che percorrevano la strada ad alta velocità. Nel 2016 si erano verificati due episodi. Record superato quest’anno, quando - già ad aprile - si contano altri tre casi, gli ultimi due nel giro di sole ventiquattro ore. Il Comune sta cercando di limitare il problema con l’uso di catarifrangenti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×